giovedì, 23 maggio 2024

News

Normative

Consiglio Ue, con la presidenza spagnola nuovo impulso alla normazione

14/07/2023

Lo scorso il 1° luglio, all’insegna del motto “Europe, closer” (Europa, più vicina), ha avuto inizio il semestre di presidenza spagnola del Consiglio dell’Unione europea. Con il supporto di UNE, l’organismo spagnolo di normazione, il ruolo del CEN-CENELEC avrà un grande risalto.

E' ormai noto che la normazione rivesta un ruolo fondamentale nel consolidamento del Mercato Unico e contribuisca al raggiungimento degli obiettivi strategici dell’Unione europea, tra cui la “doppia transizione”, quella tecnologico-digitale e quella ambientale.

Il progetto è ambizioso e porrà al centro dell'agenda dei prossimi mesi temi importanti come la reindustrializzazione, l’emergenza climatica, la governance economica, la politica sociale e l’unità europea.

Reindustrializzare l’UE e garantire la  sua autonomia strategica

La presidenza spagnola intende promuovere la crescita delle industrie strategiche in Europa attraverso catene di approvvigionamento più forti e migliori relazioni commerciali, al fine di ridurre la dipendenza eccessiva da Paesi terzi. A tal riguardo le norme europee svolgono un ruolo essenziale perché, oltre a favorire il commercio globale, garantiscono nel contempo che i prodotti provenienti da Paesi terzi che entrano nel mercato unico soddisfino le aspettative di qualità europee. CEN e CENELEC credono fermamente nell’importanza di cooperare con gli organismi di standardizzazione di tutto il mondo per condividere le migliori pratiche e hanno stabilito partnership con i principali organismi di normazione regionali e nazionali al di fuori dell’Europa. Questo include ad esempio partnership con il Japanese Industrial Standards Committee (JISC), l’African Organization for Standardization (ARSO), il Bureau of Indian Standards (BIS) e molti altri.

Accelerare la transizione verde e l’adattamento ambientale

La presidenza spagnola continuerà a portare avanti il tema della transizione verde e a rafforzare la lotta dell’UE contro il cambiamento climatico. Tra le iniziative chiave in questa direzione vanno annoverate la riforma del mercato dell’elettricità, il pacchetto gas e idrogeno, la riduzione dei rifiuti e delle microplastiche e le misure per la generazione di combustibili verdi.

Anche su questo tema CEN e CENELEC sono orgogliosi firmatari della Dichiarazione di Londra, che impegna la comunità internazionale di normazione a contribuire al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi e dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG’s). Hanno inoltre istituito un Organo consultivo strategico per l’ambiente (Strategic Advisory Body on Environment – SABE) per affrontare le connessioni strategiche tra le sfide legate all’ambiente, il cambiamento climatico e la normazione.

Promuovere una maggiore giustizia sociale ed economica

Uno degli obiettivi che la presidenza spagnola intende perseguire è che la crescita economica dell’Europa vada a vantaggio di tutti. L’economia deve poter essere florida ma ma equa e questo impone di sostenere la lotta all’evasione fiscale, promuovendo la trasparenza, aumentando la sostenibilità delle finanze pubbliche e migliorando i diritti dei lavoratori.

In questo ambito un solido sistema di normazione europeo può svolgere un ruolo si rilievo. La standardizzazione è stata infatti un motore per la crescita economica in molti paesi: un recente studio stima che gli standard abbiano portato a un aumento del PIL di 2,6 miliardi di euro all’anno nei paesi nordici e nei Paesi Bassi messi insieme. Oltre a questo, va ricordato che il sistema di normazione europeo punta a un sempre maggior coinvolgimento della società civile – che è tra gli stakeholder di riferimento – e questo garantisce che lo sviluppo delle norme includa sempre una prospettiva sociale.

Rafforzare l’unità europea

La Presidenza spagnola ritiene che l’unità europea sia fondamentale per trovare le soluzioni necessarie alle numerose sfide che il continente deve affrontare. Promuovere questa unità è quindi una delle priorità. Ciò comporta la necessità di rafforzare il mercato unico, una migliore gestione dei flussi migratori e il sostegno all’Ucraina.

Il mercato unico europeo ha determinato molti vantaggi alla vita degli europei, agevolando la circolazione di beni, servizi e persone. CEN e CENELEC sono orgogliosi del ruolo svolto dalle norme in tutto questo e le celebrazioni del 30° anniversario del mercato unico significa anche celebrare 30 anni di standard a sostegno del Single Market.

A fronte di un impegno così articolato e di una così stretta comunanza di obiettivi, aumentare la visibilità della normazione e la consapevolezza del ruolo che essa ricopre nello sviluppo sociale ed economico è altrettanto strategico.

Il prossimo 10 ottobre 2023 si svolgerà pertanto un evento speciale dal titolo “Standardizzazione: uno strumento strategico per la transizione climatica e digitale“.

 



Tutte le news