lunedì, 26 febbraio 2024

News

Normative

Nuovo CCNL Vigilanza Privata e servizi di sicurezza: c’è l’accordo

05/06/2023

Dopo quasi otto anni di trattative e infiniti momenti di stallo e molteplici mobilitazioni sindacali, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, assieme ad Anivip, Assiv, Legacoop Produzione e Servizi, Agci Servizi e Confcooperative Lavoro e Servizi e UNIV hanno siglato un’ipotesi di accordo per il nuovo CCNL Vigilanza Privata e servizi di sicurezza, ora sottoposta alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori e degli organismi associativi. L’intesa triennale decorre da domani 1 giugno 2023 e resterà in vigore fino al 31 maggio 2026.

Sulla parte economica, la più complicata da definire, l’ipotesi di accordo definisce un aumento a regime di 140 euro per il IV Livello GPG e per il Livello D dei servizi fiduciari.

L’incremento retributivo sarà erogato però in 5 tranche: 50 euro con la retribuzione di giugno 2023; 25 euro a giugno 2024; 25 euro a dicembre 2025; 20 euro ad aprile 2026. Per la vacanza contrattuale alle Guardie Particolari Giurate sarà riconosciuto un una tantum di 400 euro.

L’intesa interviene in maniera importante anche sul sistema di classificazione: dal 1 giugno 2023 la progressione dei livelli della GPG passerà dagli attuali 24 mesi di permanenza del sesto e quinto livello a 18 mesi, con una riduzione di 12 mesi complessivi rispetto al raggiungimento del IV livello. Dal 1 giugno 2023 verrà eliminato il livello F dei servizi di sicurezza, sarà il Livello E il nuovo livello di ingresso per 18 mesi, trascorsi i quali i lavoratori passeranno al livello D, con una riduzione complessiva di 6 mesi per il raggiungimento dello stesso.

Sulla parte normativa l’intesa interviene su: sfera di applicazione, attività sindacale, tutele della genitorialità, bilateralità, prova, salute e sicurezza, permessi e congedi, previdenza integrativa, assistenza sanitaria integrativa e cambio di appalto. La Contrattazione di Secondo Livello sarà invece oggetto di analisi per la stesura condivisa al momento della scrittura del testo finale del CCNL.

Le parti hanno concordato di creare tavoli tecnici che considerino le dinamiche macroeconomiche ed inflazionistiche a periodicità semestrale per effettuare eventuali correttivi migliorativi.

Testo di Ilaria Garaffoni (www.vigilanzaprivataonline.com)



Tutte le news