venerdì, 30 settembre 2022

News

Scarica allegato Eventi

ASIS Italy Chapter, ancora aperte le iscrizioni al convegno su Business Continuity, Disaster Recovery, Crisis Management

01/09/2022

Le Associazioni (ISC)2 Italy Chapter, ASIS International e TAPA EMEA hanno in programma un evento, il prossimo 20 settembre, dal titolo: "Collaborative business continuity. Disaster Recovery, Crisis Management".

Obiettivo dell'incontro, che si terrà a Faenza, presso la sede di Asis (via San Giovanni Bosco, 1; ore 9.00-18.00), è quello di fare il punto sulle criticità in termini di rischio, continuità del business, gestione delle crisi, anche e soprattutto nel campo digitale, che ha comportato il nuovo “disordine globale”. Il termine "collaborative" intende far risaltare il fatto che si sta andando oltre la semplice convergenza e che è necessario agire come un organismo coeso e strettamente coordinato al fine di creare una nuova "armonia", essenziale per affrontare le sfide attuali. 

Professionisti della sicurezza a 360°, gli autorevoli relatori delle tre associazioni, che mettono a fattor comune le loro esperienze e conoscenze, proporranno una riflessione sul modo in cui la pandemia è stata affrontata nel mondo lavorativo fin dal suo esordio, su cosa si è appreso da quel momento e se le nuove acquisizioni si sono rivelate utili per affrontare la successiva, anzi concomitante, crisi ucraina, con le conseguenti ripercussioni a livello individuale, sociale e organizzativo. 

Nuovi punti di vista in un mondo completamente trasformato

La situazione che si è venuta a creare - il nuovo “disordine globale” - ha costretto a modificare molti punti di vista: la pandemia è stata un fattore determinante per una forzata digitalizzazione di molti settori della PA, e non solo. Il rovescio della medaglia, dovuto alla necessità di utilizzare, come mai in passato, la tecnologia per lo smart working, ha comportato un importante incremento degli attacchi informatici, con effetti devastanti in molti settori delicati, soprattutto a seguito degli attacchi di gruppi segnatamente russofili.

Gli scenari energetici hanno assunto una rilevanza strategica fin dall’invasione russa dell’Ucraina, facendo emergere con grave evidenza il tema della dipendenza energetica, così come si profila all’orizzonte il problema dovuto agli approvvigionamenti di grano e mais, che potrebbero generare nuovi scenari di crisi a livello mondiale.  

Il convegno intende derivare le prime lesson learned utili per cominciare a pensare a una possibile nuova organizzazione, in vista di futuri possibili situazioni ancor più difficili. Il percorso che farà da filo conduttore al convegno sarà pertanto di tipo cronologico, affrontando la tematica da un punto di vista multidimensionale (secondo le dimensioni: Economica, Organizzativa, Individuale, Sociale e Tecnologica) e gli impatti che questa ha avuto sui processi, sulle unità organizzative e più in generale sulle persone. Per questo motivo, sarà privilegiata l’esperienza pratica basata su case studies.

Poiché la sede del convegno è anche la sede di un conservatorio, potrebbe essere organizzato un breve concerto in una delle pause per introdurre l’argomento. 

Da segnalare infine che, come forma di supporto alla popolazione ucraina, i fondi ricevuti in esubero rispetto alle spese della manifestazione saranno devoluti ai profughi ucraini.

Il convegno è a partecipazione gratuita, fino ad esaurimento posti.

Per registrarsi


maggiori informazioni su:
https://asisitaly.org/

Scarica allegato


Tutte le news