martedì, 28 giugno 2022

News

Normative

In lingua italiana la norma EN 1627 "Resistenza all’effrazione di porte e finestre"

13/05/2022

E' stata di recente recepita anche in lingua italiana la EN 1627. Il documento specifica i requisiti e i sistemi di classificazione per le caratteristiche di resistenza all'effrazione di porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscuranti.

È applicabile ai seguenti sistemi di apertura: a rotazione, basculante, a libro, a rototraslazione, incernierate in alto o in basso, scorrevoli (orizzontalmente o verticalmente), imperniate (orizzontalmente e verticalmente), sporgenti e avvolgibili, così come a elementi fissi. È inoltre applicabile a prodotti che includano elementi quali placche per cassette delle lettere o griglie di ventilazione e specifica i requisiti per la resistenza all'effrazione di un prodotto da costruzione.

Il documento non copre direttamente la resistenza all'effrazione mediante manipolazione delle serrature e dei cilindri con utensili specifici (da "picking"). Gli accessori per i serramenti sono componenti dei prodotti sopra menzionati e, come tali, non possono essere classificati dalla norma. Non si applica a pareti e coperture così come a porte, cancelli e barriere destinati all'installazione presso aree accessibili alle persone e i cui principali usi previsti sono quelli di dare accesso sicuro alle merci e ai veicoli accompagnati o guidati da persone in aree industriali, commerciali o residenziali, come trattato nella UNI EN 13241.

Sistemi di protezione adeguati 

È importante che i prodotti da costruzione che possono essere raggiunti o attraversati da veicoli siano protetti mediante sistemi appropriati come barriere, rampe estensibili, ecc. Non rientrano nella norma i requisiti di un sistema di sicurezza elettronico (per esempio un sistema di controllo degli accessi) per il controllo di serrature e incontri elettromeccanici che viene trattato nella UNI EN 14846.

Le serrature e le contropiastre secondo la EN 14846 necessitano di un sistema di controllo degli accessi per un accesso autorizzato e sicuro (paragonabile a un cilindro). Occorre, inoltre, tenere in considerazione la trasmissione del segnale tra la serratura e il sistema di controllo degli accessi per esempio il cablaggio (il segnale è trasmesso in forma criptata o non è accessibile durante il tentativo di effrazione manuale).

Le prossime revisioni della norma potrebbero includere questo argomento.

Per acquistare la norma “Porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscuranti - Resistenza all'effrazione - Requisiti e classificazione”: email: vendite@uni.com


maggiori informazioni su:
www.uni.com



Tutte le news