giovedì, 6 ottobre 2022

News

Business & People

"Behind enemy lines": Anonymous mostra immagini di webcam russe hackerate

29/03/2022

Il nome è chiaro e "cinematografico", visto che evoca una celebre saga: "Behind enemy lines" e al suo interno sono mostrate le immagini riprese in diretta dalle telecamere che il collettivo di hacker Anonymous è stato in grado di  violare.

L’operazione di pirateria informatica nei confronti della Russia si era limitata a pubblicare alcuni estratti attraverso i social. Per mezzo di essa, Anonymous, che non ha intenzione di fermare i suoi attacchi informatici fino al momento in cui non verranno ritirate le truppe russe dall'Ucraina, ha l'intento di sensibilizzare l’opinione pubblica russa, perlopiù all'oscuro di notizie a causa della propaganda e della censura operata dal  Cremlino, e ha ora stabilito di mettere online un sito in cui sono pubblicate le immagini delle webcam russe hackerate.

Anonymous spiega così la genesi del sito “Behind enemy lines”.

"Abbiamo un messaggio per la Federazione Russa. Una nazione che sta pagando un prezzo enorme per la vergognosa decisione del dittatore Putin di attaccare un’Ucraina indipendente con le forze armate. L’azione congiunta di tutti i Paesi del mondo libero, in risposta all’aggressione russa, porterà al collasso dell’intero Paese. Ciò comporterà conseguenze peggiori per il popolo russo e per l’oligarchia. Tuttavia, quasi 150 milioni di russi non conoscono la verità sulle cause o sul corso della guerra in Ucraina. Si nutre delle bugie della propaganda del Cremlino. Non ci sono media liberi in Russia e Internet è censurato. È possibile per noi provare a trasmettere un messaggio diretto alla gente di questo paese schiavo. Ci auguriamo di poter svegliare alcuni civili ed esortarli a reagire.

Lo scopo di questa fuga di notizie è esclusivamente quello di diffondere informazioni al popolo russo e potenzialmente (anche se improbabile) utilizzare queste telecamere per la ricognizione. Poiché la maggior parte di queste telecamere si trova nella profonda Russia (e alcune vicino alle città di confine dell’Ucraina), si tratta principalmente di un grande movimento anti-propaganda. Tuttavia, stiamo lavorando su telecamere in Bielorussia, Ucraina e più vicine al conflitto ucraino in Russia, che verranno utilizzate interamente per la ricognizione per l’esercito ucraino.

Se sei russo, vogliamo solo che tu sappia che stai subendo il lavaggio del cervello dalla propaganda di stato e che il Cremlino e Putin ti stanno mentendo. L’Ucraina non è controllata dai nazisti, non hanno bisogno che tu li “liberi”. Devi reagire e liberarti dal tuo dittatore. Ci rendiamo conto che è spaventoso e più facile a dirsi che a farsi, ma avrai il mondo intero dietro di te, che ti supporterà e ti guarderà. Non rinunciare a casa".

I video pubblicati all'interno del portale delle telecamere e webcam hackerate sono divisi per “categoria”: dagli uffici alle scuole, dai ristoranti e uffici di sicurezza sparsi su una parte del  territorio russo (potrebbero finirci a breve anche quelli Bielorussi) fino alle aziende.

Una sezione risulta vuota: “Houses”. In questa parte appare il seguente messaggio: "Dopo alcune considerazioni, abbiamo deciso di smontare le telecamere domestiche per rispetto della privacy dei civili russi. Speriamo che tu comprenda questa decisione".

(Fonte testo e immagine: www.giornalettismo.com)

 

 



Tutte le news