lunedì, 20 settembre 2021

News

Business & People

Fortinet, vademecum per un'estate online sicura

27/07/2021

MILANO - In base ai dati di una recente indagine ISTAT, quest’estate un italiano su due ha intenzione di andare in vacanza. La maggioranza degli intervistati prevede di trascorrere un periodo di vacanza, tra giugno e settembre 2021, in una località diversa da quella di residenza: con certezza il 22,3% e probabilmente il 27,8%.

Fortinet ha stilato un vademecum per passare delle vacanze sicure anche dal punto di vista informatico. “Viviamo in un mondo digitale e il crimine informatico purtroppo ne fa parte. Applicando un po’ di cautela, controllando gli strumenti e le applicazioni che utilizziamo, il mondo digitale in cui viviamo può diventare più sicuro: non possiamo ignorare le minacce informatiche, che continuano a crescere anno su anno. Il 2020 ha visto un trend di crescita netto in questo senso. Durante la pandemia di Covid-19, i criminali informatici hanno continuato a colpire indistintamente privati e aziende”, spiega Antonio Madoglio, Director Systems Engineering - Italy & Malta di Fortinet.

Ecco il vademecum di Fortinet per le vacanze sicure: 

Parola d'ordine: aggiornare 

Prima di partire è importante controllare che i dispostivi che porteremo con noi, le applicazioni e i software installati abbiano tutte le applicazioni, aggiornate all’ultima versione disponibile. Per evitare problemi, effettuare l’aggiornamento dei sistemi operativi. Spesso sono gli stessi produttori e fornitori di servizi a informare gli utenti sulla necessità di effettuare un update, che talvolta viene effettuato in automatico.

Password sotto controllo

Importante è controllare la sicurezza delle password e aggiornare quelle più datate, facendo in modo che siano più difficili da indovinare. Per aumentare la sicurezza delle combinazioni scelte è consigliabile utilizzare caratteri speciali e numeri, oppure una frase che includa degli spazi. Da ultimo è molto importante non utilizzare la stessa password per più di un account. Qualora fosse difficile ricordare le diverse parole chiave, si può utilizzare un password vault, che lo farà in automatico per noi.

Una VPN per proteggere i dati 

Durante le vacanze sarà sicuramente necessario connettersi a una o più reti Wi-Fi pubbliche, ad esempio la rete dell’hotel o quella dell’aeroporto. In questo caso è importante sapere che i cybercriminali potrebbero creare dei falsi access point Wi-Fi, in modo da intercettare i dati trasmessi dagli utenti senza che essi se ne rendano conto. Per proteggersi da questo tipo di connessioni è importante installare un software VPN sui propri dispositivi, che renderà le connessioni siano sicure e crittografate.

Attenzione ai social

Spesso quando si parte per le vacanze, si tende ad aggiornare i profili social per informare i propri follower della nostra destinazione: una pratica che può esporre gli utenti a potenziali rischi, in quanto si tratta di un’informazione sensibile, che potrebbe essere sfruttata dai malintenzionati per avere accesso alle abitazioni incustodite. Per lo stesso motivo è importante valutare la possibilità di geolocalizzare i contenuti pubblicati.

Basta un click per rubare i dati 

Molti sanno che è molto importante non aprire un email o un allegato che provengono da un mittente sconosciuto, soprattutto quando il messaggio include un oggetto in apparenza allettante o contraddittorio. Se un testo sembra strano o diverso dal solito, è bene controllarlo bene prima di aprirlo. Lo stesso vale per i siti web: per verificare se un link è sicuro prima di aprirlo, è sufficiente passare il mouse sul testo per individuare l’URL reale a cui rimanda. Se alcune lettere sono state sostituite con numeri oppure è insolitamente lungo è bene non cliccarlo per evitare di incorrere in un attacco di phishing, volto a rubare l’identità degli utenti.

L’importanza del backup

La perdita improvvisa dei dati – a seguito di un attacco informatico o di un guasto - può essere davvero un problema, soprattutto se non sono stati salvati periodicamente. In alcuni casi è possibile provare a recuperare le informazioni, operazione che però può essere dispendiosa e non sempre risolutiva, Per questo motivo è molto importante pianificare un backup periodico dei file custoditi sui dispositivi, in modo da prevenire ogni possibile problema. Il backup può essere salvato su un dispositivo fisico (ad esempio un hard disk o un pen drive) oppure nel cloud.



Tutte le news