martedì, 22 giugno 2021

News

Business & People

Data Breach Investigations Report 2021, la pandemia ha rafforzato il cybercrime

24/05/2021

MILANO - Data Breach Investigations Report 2021, condotto da Verizon Business, evidenzia un aumento degli attacchi di phishing e ransomware e un numero elevato di attacchi rivolti alle applicazioni web.

L'anno della pandemia è quindi stato un anno di sfide alla sicurezza senza precedenti: sono stati infatti analizzati 29.207 incidenti, di cui 5.258 violazioni confermate e verificato un aumento degli attacchi di phishing dell'11% (quelli che utilizzano ransomware del 6%).

L'analisi ha potuto anche verificare che l'85% delle violazioni è stato determinato da una componente umana, mentre oltre l'80% è stato scoperto esternamente all’organizzazione. In termini di costi, è interessante anche notare che le simulazioni hanno rilevato che in media una violazione costa alle organizzazioni 21.659 dollari e che il 95% degli incidenti causa danni finanziari tra gli 826 e i 653.587 dollari.

Il lavoro da remoto e i rischi che comporta

Il rapporto ha preso in esame violazioni segnalate dalle 83 aziende che hanno collaborato al report in tutto il mondo, un terzo in più di quelle analizzate lo scorso anno e ha anche evidenziato le sfide che le aziende devono affrontare quando trasferiscono la maggior parte delle loro funzioni aziendali in cloud, dato che gli attacchi alle applicazioni web rappresentano il 39% del totale delle violazioni. Le organizzazioni - è stato osservato - in realtà dovrebbero essere pronte ad affrontare anche circostanze eccezionali se le fondamenta delle loro difese fossero costruite su basi solide, in grado di affrontare e mitigare le minacce più specifiche.

"La pandemia di COVID-19 ha avuto un profondo impatto su molte delle sfide di sicurezza informatica che le organizzazioni stanno attualmente affrontando" - ha sottolineato Tami Erwin, CEO di Verizon Business. "Con l'aumentare delle aziende che trasferiscono in cloud funzioni essenziali per il business, le potenziali minacce per le loro operazioni potrebbero diventare più concrete, poiché i malintenzionati cercano di sfruttare le vulnerabilità umane e la maggiore dipendenza dalle infrastrutture digitali".

 



Tutte le news