martedì, 22 giugno 2021

News

Business & People

Soluzioni Arteco per le infrastrutture sanitarie

13/05/2021

Faenza (RA) - Ospedali e strutture sanitarie sono luoghi chiamati a fornire un ambiente sicuro e accogliente, in grado di accogliere un flusso costante di pazienti, visitatori e personale. Allo stesso tempo devono però proteggere i beni di valore in essi contenuti, nel rispetto di standard, codici, regole e regolamenti rigorosi.

Dovendo fornire un servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, gli ospedali richiedono una sorveglianza aggiuntiva e la videosorveglianza deve rappresentare una parte di rilievo nel piano di gestione dei rischi sanitari.

Con la sua capacità di oltrepassare i confini della videosorveglianza e integrare analisi video, controllo accessi, gestione dei visitatori e gestione delle emergenze, Arteco è stata in grado di aiutare una struttura sanitaria ad elevata complessità come quella dell’Ospedale Claudio Vicuña, situata a San Antonio, in Cile.

Un intervento articolato

L’interfaccia VEMS Arteco unifica allarmi e notifiche da vari dispositivi e sistemi in un’unica interfaccia intuitiva. La piattaforma può anche essere personalizzata a seconda delle esigenze di ogni cliente. La sua piattaforma aperta semplifica l’integrazione di soluzioni di terze parti. Arteco è conforme a un’ampia gamma di standard di sicurezza globali. Arteco Open Connector offre opzioni di integrazione più profonde, consentendo alle aziende di creare la migliore soluzione di sicurezza della categoria, indipendentemente dal produttore.

La struttura Arteco per l’Ospedale Claudio Vicuña gestisce le periferiche dei produttori partner del Grupo Bosh (l'installatore, un gruppo aziendale fondato in Cile nel 1886 che oggi offre le migliori risposte nel campo della sicurezza fisica o elettronica) e conosciuti in tutto il mondo: 348 canali video forniti dalle telecamere Dahua e dislocati in tutta l’infrastruttura ospedaliera per il controllo di sicurezza e le operazioni della struttura. Grazie al protocollo standard Arteco Contact-ID, Arteco Next integra e gestisce 128 zone di allarme con centrali DSC situate in aree ad accesso limitato. Il controllo accessi di ZKTeco, partner Arteco, invia all’interfaccia di monitoraggio Arteco eventi e allarmi di 205 porte.


maggiori informazioni su:
https://www.arteco-global.com/it/



Tutte le news