giovedì, 26 novembre 2020

News

Business & People

Sistemi di videosorveglianza contro l'abbandono dei rifiuti, il progetto di Torino

18/11/2020

TORINO - Giunge da Torino la notizia di un interessante progetto in cui la videosorveglianza sarà alleata di chi è costantemente impegnato a contrastare il fenomeno dell'abbandoni di rifiuti sul suolo pubblico, un illecito amministrativo che vede i trasgressori punibili con sanzioni pecuniarie.

Il progetto sperimentale avviato dal Comune di Torino, in collaborazione con Amiat Gruppo Iren e la Polizia Municipale di Torino, si propone infatti di arginare il fenomeno attraverso nuovi sistemi di videosorveglianza collocati in alcune aree della città.

Verranno in una fase iniziale installate 3 videocamere e verrà valutato l'uso di eventuali fototrappole, per riuscire a intercettare le utenze che violano il Regolamento di Gestione dei Rifiuti del Comune, conferendo in maniera illegale rifiuti sul territorio.

Le telecamere saranno posizionate in zone a rischio e serviranno, oltre che per accrescere il senso di sicurezza, anche a riconoscere e sanzionare quanti scaricano dentro o fuori dai cassonetti materiale non autorizzato. La scelta di utilizzare due possibili tecnologie diverse (videocamere e fototrappole) è giustificata dalle diverse esigenze e caratteristiche delle aree coinvolte dal controllo e permetterà di testare e verificare il metodo più efficace per contrastare il fenomeno, gravemente lesivo anche del decoro urbano.

Al fine di evitare l’abbandono dei rifiuti sul suolo pubblico e, in generale, per contrastare conferimenti non corretti, è stato costituito anche un gruppo di una decina di controllori ambientali, che si muoveranno su tutta l'area urbana, concentrandosi nelle zone con maggiore criticità. I controllori saranno chiamati a verificare i corretti comportamenti e segnalare le anomalie rilevate, per consentire la successiva fase di accertamento e di eventuale sanzionamento.

 

(Fonte: TorinoOggi.it)



Tutte le news