mercoledì, 30 settembre 2020

News

Business & People

Regione Lombardia, anche la videosorveglianza per migliorare la qualità dell'aria

14/08/2020

MILANO - Che l'impiego di un sistema di videosorveglianza possa essere declinato in un davvero ampio ventaglio di modi è cosa ormai nota. Giunge dalla Lombardia una notizia che fa comprendere come, tra questi, ve ne sia uno direttamente correlato al miglioramento del benessere e alla salute della collettività.

Obiettivo di una serie di misure messe in atto in Lombardia è infatti la qualità dell’aria: progetti per mobilità sostenibile e per la sicurezza stradale che includono anche l'installazione di impianti di videosorveglianza diffusi.

“Sono stati individuati i progetti per la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale che saranno finanziati con i 60,5 milioni assegnati a Regione Lombardia per promuovere il miglioramento della qualità dell’aria”, ha infatti annunciato nelle scorse settimane l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo.

Al fine di conseguire questo importante obiettivo nel Bacino Padano e di rilanciare l’adozione di misure coordinate tra le regioni, nel 2017 Regione Lombardia ha sottoscritto un accordo con il Ministero dell’Ambiente. Esso prevede misure e risorse addizionali per il risanamento dell’aria. Le Regioni del Bacino Padano hanno ricevuto 180 milioni di euro; la quota riservata alla Lombardia è pari a 60,5 milioni di euro.

Gli interventi previsti

Gli interventi che verranno realizzati confermano la volontà di Regione Lombardia di agire in modo coordinato e congiunto su più linee di azione per migliorare la qualità dell’aria nella regione e nei territori del bacino Padano. Si inseriscono all’interno delle misure previste dal Piano Regionale per la qualità dell’aria (PRIA), che vede tra gli obiettivi il rientro della concentrazione delle emissioni in atmosfera al di sotto dei limiti europei entro il 2025.

“Destineremo infatti 56 milioni su 60,5 – spiega l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi – all’acquisto di nuovi autobus. Prevediamo di finanziare l’acquisto di 286 nuovi autobus, di cui 38 per i servizi urbani e 248 per i servizi interurbani: saranno autobus elettrici o con classe di omologazione Euro 6, con una contestuale dismissione dei mezzi di classe Euro 4 o inferiore. Provvederemo quindi ad approvare un piano di riparto delle risorse tra le varie Agenzie del Tpl, migliorando la qualità dei servizi offerti”.

Videosorveglianza veicoli inquinanti: 4,5 milioni di euro

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, evidenzia infine che Regione Lombardia verrà deliberato un finanziamento di 4,5 milioni di euro destinato ai Comuni lombardi per la realizzazione di impianti di videosorveglianza per il controllo dei veicoli più inquinanti. “Destineremo 4,5 milioni dei 60,5 milioni assegnati alla Regione a un bando per la realizzazione di impianti di videosorveglianza per il controllo targhe dei veicoli”

Un bando per gli Enti locali

”Vi sarà la verifica informatizzata di quelli inquinanti e gestione in zone a traffico limitato o nelle aree soggette a disposizioni di limitazione. Finanzieremo sia interventi ex novo sia il potenziamento di impianti già esistenti. Per quanto riguarda il bando, daremo priorità agli Enti locali il cui territorio è ricompreso nell’area geografica con maggior inquinamento atmosferico”.  “Questa misura – conclude l’assessore De Corato – è un ulteriore strumento che diamo ai Comuni della nostra regione per il controllo della circolazione dei mezzi inquinanti. Questi impianti in futuro potranno assumere altre funzioni legate anche al controllo del territorio”.

 

 



Tutte le news