martedì, 26 maggio 2020

News

Normative

Emilia Romagna: bando regionale per l'acquisto di impianti di sicurezza per le imprese

19/05/2020

BOLOGNA - Affrontare la Fase 2 significa per le imprese poter ripartire, non solo all'insegna della sicurezza in termini di tutela dei lavoratori dal pericolo del contagio da Coronavirus, ma anche nel senso di effettiva protezione di beni e persone.

Da segnalare a tale riguardo il fatto che è stato riaperto il bando dedicato agli impianti di sicurezza per le imprese della Camera di commercio di Bologna. Il bando, la cui scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 30 giugno, ha un valore complessivo di 400 mila euro di contributi finalizzati a sostenere i costi per l’acquisizione e l’installazione di sistemi e servizi di sicurezza per le micro e piccole imprese, consorzi e reti di imprese esposte a fenomeni di criminalità. 

Il Bando CCIAA Sistemi di sicurezza 2020 destina contributi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di video allarme anti-rapina, video-sorveglianza, impianti anti-intrusione, casseforti, sistemi anti-taccheggio, porte blindate, vetri anti-sfondamento, dispositivi di illuminazione notturna, dispositivi di pagamento elettronici, nonché acquisizione di sistemi in comodato d’uso connessi a servizi di sicurezza e contratti stipulati con istituti di vigilanza per la sorveglianza dei locali aziendali e relativi canoni del servizio riferiti all’anno in corso.

Periodo di ammissibilità delle domande

Le fatture relative alle spese per cui si chiede il contributo camerale dovranno comunque essere emesse ed integralmente pagate tra il 12 ottobre 2019 ed il giorno di invio telematico della domanda. Non sono ammesse le autofatture. I sistemi di sicurezza e dispositivi di pagamento per i quali si richiede il contributo dovranno risultare installati entro la data del 30 giugno 2020.

La misura del contributo

I contributi sono assegnati in conto capitale, in un’unica soluzione nella misura del 50% delle spese ammissibili. Ogni impresa può ottenere un solo contributo a valere sul presente regolamento nel limite massimo di 3.000 euro. Ciascuna impresa deve presentare un’unica domanda che comprenda gli interventi su sede ed eventuali unità locali ubicate nell’area metropolitana (ex provincia) di Bologna.

 

 

 


maggiori informazioni su:
https://www.assimprese.bo.it/i



Tutte le news