luned√¨, 10 agosto 2020

News

Business & People

Kaspersky, l'importanza di conservare le password in modo sicuro

26/05/2020

MILANO - E' incentrato sul tema della password il nuovo report di Kaspersky, “ Defending digital privacy: taking personal protection to the next level”,  dai cui risultati emerge l’importanza di conservare le password in modo più sicuro. L'85% degli utenti italiani (83% degli utenti a livello mondiale) definisce da solo le proprie password, e il 43% (54% a livello mondiale) dichiara di non sapere in che modo verificare se le proprie credenziali siano state già compromesse. 

Perché l'efficacia di una password, che rappresenta il metodo di autenticazione più comune, sia garantita, è necessario che risulti difficile da indovinare e che sia strettamente confidenziale. Il numero crescente di applicazioni che le richiedono può rendere arduo ideare e ricordare nuove password complesse, soprattutto quando agli utenti viene imposto di cambiarle con regolarità. 

Una sfida per gli utenti

Dover ideare nuove password costituisce un'autentica sfida per gli utenti. Sta diventando inoltre sempre più importante conservare le password in modo sicuro e verificare se le credenziali siano state divulgate.

In base a quanto accertato dal report di Kaspersky, il 55% degli utenti italiani dichiara di ricordare tutte le proprie password (dato in linea con la percentuale a livello mondiale), compito difficile nei casi in cui queste devono soddisfare requisiti di sicurezza come la complessità e l'unicità. Il 13% degli italiani tiene una traccia delle password scrivendole su un file (dato leggermente inferiore rispetto al 19% a livello globale) o un documento memorizzato sul proprio computer, mentre il 12% (18% a livello mondiale) le memorizza nel browser del proprio computer, smartphone o tablet.

Occorre capire se la propria password è stata divulgata e per fare questo gli utenti possono usufruire di servizi come Have I Been Pwned?, che gestiscono un database in cui gli utenti possono controllare se le loro password sono tra quelle che sono state violate e monitorare quali dati personali e password sono stati sottratti, al fine di intraprendere le azioni necessarie a ridurre al minimo eventuali violazione della privacy ed evitare conseguenze più gravi.

 


maggiori informazioni su:
www.kaspersky.com



Tutte le news

Coronavirus e comparto sicurezza
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »