lunedì, 26 ottobre 2020

News

Eventi

Secsolutionforum ed Ethos Academy insieme per la formazione: dichiarazione di conformità, approfondimento

31/03/2020

MILANO – Secsolutionforum ed Ethos Academy continuano ad affiancare i professionisti del comparto sicurezza anche in questa delicata fase in cui l’emergenza Coronavirus detta nuove regole e impone nuove abitudini. Per dare una risposta concreta ai professionisti del comparto, incoraggiandoli a cogliere nel difficile momento che stiamo attraversando un’opportunità di formazione e approfondimento, pubblichiamo “pillole formative” a cura degli esperti di Ethos Academy: gli operatori hanno in questo modo la possibilità di tenersi aggiornati online, in maniera continuativa, nell’attesa di partecipare al secolutionforum live, il prossimo 18 giugno, a Pescara (la partecipazione è gratuita).

Nella scelta dei temi si è preso spunto dalle domande più ricorrenti (FAQ) rivolte ai docenti durante i corsi di formazione, svolti in tutta Italia.

Giovanni Scotti, ingegnere, progettista di impianti elettrici e fotovoltaici, formatore e docente Ethos Academy, risponde al seguente quesito:

Nel caso in cui venga richiesto di progettare ed installare un impianto elettrico in ambito residenziale, per garantire l’installazione a regola d’arte e quindi rilasciare la Dichiarazione di Conformità ai sensi del D.M. 37-08, ci sono dei riferimenti da seguire?

 

Per poter rilasciare la dichiarazione di conformità di un impianto elettrico ai sensi del D.M. 37 del 2008, che sancisce la sicurezza dell’immobile, compresa quella impiantistica, è necessario realizzare lo stesso impianto elettrico secondo i livelli riportati nel capitolo 37 della norma CEI 64-8, quella che in sostanza regola l’impiantistica elettrica residenziale.

I 3 livelli sono contraddistinti da una dotazione funzionale minima e suddivisione minima dei circuiti terminali in funzione della superficie dei locali. In ogni caso, il livello 1 (più basso) determina le condizioni minime per cui un impianto possa essere considerato sicuro ed efficiente; il livello 2 prevede maggiori prestazioni come ad esempio un numero maggiore di prese di corrente e di circuiti, videocitofono, allarme e controllo dei carichi, mentre il livello 3 prevede un impianto innovativo con funzioni domotiche. Il parametro di riferimento dei livelli 2 e 3 è il risparmio energetico.

Importante evidenziare che la Norma indica, come elementi di base e imprescindibili per impianti elettrici di qualsiasi livello, sia la tipologia che le caratteristiche di sicurezza dei componenti con cui devono essere realizzati.

Per approfondire, iscriviti a secsolutionforum:

https://www.secsolutionforum.it/registrazione.asp  

Seguiteci anche su:

https://www.facebook.com/secsolutionforum 

 

 

 



Tutte le news