giovedì, 16 luglio 2020

News

Scarica allegato Normative

Emergenza Coronavirus e spostamenti: chiarimenti interpretativi del DPCM del 22 Marzo 2020

26/03/2020

ROMA - Il capo di gabinetto del Ministero dell'Interno Matteo Piantedosi chiarisce alcuni interrogativi sorti a seguito dell'entrata in vigore dell'ultimo decreto (DPCM 22 Marzo 2020) che vieta gli spostamenti da un Comune all'altro se non per comprovate esigenze di lavoro, per motivi di salute o di estrema urgenza.

La circolare chiarisce ora che, tra questi spostamenti, "rimangono consentiti i movimenti che rivestano carattere di quotidianità o comunque siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere".

Due sono gli esempi: "Rientrano in tale casistica - spiega Piantedosi - gli spostamenti per esigenze lavorative in mancanza, nel luogo di lavoro, di una dimora alternativa a quella abituale o gli spostamenti per l'approvvigionamento di generi alimentari nel caso in cui il punto vendita più vicino o accessibile alla propria abitazione sia ubicato nel territorio di altro Comune".

Allegata, la Circolare del Viminale di chiarimento del DPCM del 22 Marzo 2020

 

(Nota a cura dell’Avv. Marco Soffientini)

 

Scarica allegato


Tutte le news