sabato, 7 dicembre 2019

News

Normative

Il Senato approva il Decreto Cyber

12/11/2019

ROMA- Nei giorni scorsi, il Senato (con 133 sì e 96 astenuti) ha approvato il Decreto cyber, che ora, e prima della scadenza del 20 novembre, dovrà tornare alla Camera per l’approvazione definitiva e la conseguente conversione in legge.

Rispetto al testo che in prima lettura era stato approvato alla Camera, la sola modifica apportata a Palazzo Madama dota anche il Viminale di un proprio Centro di valutazione accreditato per reti e forniture Ict di competenza, pur rimanendo i compiti di certificazione in capo al Cvcn del Mise. Grazie al provvedimento, nasce il Perimetro di sicurezza nazionale cibernetica, che introduce nuovi obblighi per soggetti pubblici e privati che saranno definiti con futuri Dpcm; un Centro di valutazione e certificazione nazionale (Cvcn) con poteri anche sulle forniture Ict; e un rafforzamento della normativa sui poteri speciali previsti dal Golden power, anche sul 5G.

Quest'ultima misura è molto apprezzata oltreoceano, data la richiesta, fatta da tempo, di aumentare il livello di attenzione sulle nuove reti e di tenervi fuori, visti i possibili rischi di spionaggio, i colossi cinesi che le forniscono, Huawei e Zte. Diversi gli emendamenti passati. Tra questi quello del Governo, che estende competenze e poteri al Ministero dell’Interno in particolare in riferimento alle attività di valutazione dei rischi. La novità più significativa riguarda un ordine del giorno che punta all’applicazione del Golden Power non più esclusivamente ai fornitori extra Ue “ma a qualsiasi fornitore”.

 



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    20-21 febbraio 2020

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative