venerdì, 6 dicembre 2019

News

Business & People

Federazione Anie: per crescere, è essenziale porre al centro l'industria tecnologica

06/08/2019

MILANO - “Scegliendo le migliori tecnologie possiamo conseguire una crescita economica e anche rispettare i limiti del Pianeta”.

Giuliano Busetto, presidente di Federazione Anie, ha usato le parole di Jeffrey Sachs, ispiratore dell’agenda ONU per la Sostenibilità al 2030 per sottolineare, durante la recente Assemblea annuale di Anie (Milano, 28 giugno, 2019), il ruolo centrale dell’innovazione tecnologica.

La politica industriale nazionale ed europea dei prossimi anni deve pertanto porre al centro l’innovazione tecnologica per rafforzare lo sviluppo del manifatturiero d’Europa e quello del nostro paese, che rappresenta il secondo mercato del Vecchio Continente e il settimo al mondo.

Uno scenario internazionale incerto

 A seguire un 2017 dinamico è stato, nel 2018, uno scenario internazionale più incerto. Il secondo semestre del 2018 ha evidenziato segnali di rallentamento rispetto al commercio mondiale e al ciclo degli investimenti, che nell’anno precedente avevano svolto un ruolo importante come attivatori della domanda.

Grazie al loro forte e innovativo contenuto tecnologico, i comparti rappresentati da ANIE hanno avuto nel 2018 performance di segno positivo con una crescita del fatturato aggregato totale del 4.7%. In maggiore dettaglio, il fatturato totale dell’elettronica è cresciuto del 7.1% e quello dell’elettrotecnica del 4.0%.

Nel 2018 i settori ANIE hanno mantenuto un maggiore dinamismo rispetto al campione ISTAT: fatturato +4.7% rispetto al +3.2%, Esportazione in crescita del 2.4% rispetto all’1.7% e fatturato interno in aumento del 7.1% rispetto alle tendenze registrate da ISTAT).

L'andamento dei mercati finali Anie nel 2018

Il mercato dell’Energia – nella componente della produzione (tradizionale e rinnovabili) e investimenti sulla Rete – vede un andamento di segno positivo dell’8,5%. Cresce il settore Trasporti con + 4.1% e prosegue il graduale recupero per il Building (+2.1%), in un quadro di moderato riavvio degli investimenti nel settore delle Costruzioni.

Si conferma un andamento sostenuto per le tecnologie attive sul mercato dell’Industria, che vede una crescita annua del fatturato del 7,5%, seppure vi sia stata una significativa contrazione nel secondo semestre che ha ridimensionato una previsione di crescita a doppia cifra confermando che l’incertezza sul rinnovo degli incentivi – iper-ammortamento in primis – ha generato una forte decelerazione degli investimenti.

La tendenza del primo semestre 2019

Per poter tracciare l’andamento del primo semestre del 2019, il Servizio Studi di ANIE ha condotto un’indagine quali-quantitativa su un campione di 130 aziende rappresentative associate (espressione di un fatturato aggregato pari a 16 miliardi di euro) che hanno confermato uno scenario a minore potenziale.

I dati dell’Osservatorio ANIE, nel primo semestre 2019 fanno emergere segnali contrastanti e i saldi tra previsioni di aumento e diminuzione per le diverse variabili analizzate risultano inferiori rispetto a quelli registrati nei semestri precedenti. Il 54% delle imprese che ha preso parte all’indagine, prevede di chiudere il primo semestre di quest’anno con un fatturato totale in diminuzione o in stabilità, il 60% non prevede crescita per il proprio portafoglio ordini.

Anche i dati ISTAT relativi agli ordinativi per i settori ANIE confermano l’andamento al ribasso. Gli ordinativi per i settori ANIE evidenziano, nel confronto annuo, un andamento in deciso ridimensionamento sia nella componente interna sia in quella estera.

“Le previsioni per il 2019 sono al ribasso e diventa, quindi, prioritario guardare all’Industria nel suo complesso per evitare una chiusura d’anno con segno negativo e avere significative ripercussioni anche sul prossimo anno.” ha proseguito il presidente Busetto. “Desideriamo ribadire il nostro aiuto e contributo tecnologico alle decisioni in ambito di politica industriale, affinché l’attenzione delle istituzioni non venga a mancare nei prossimi mesi perché dalla crescita della nostra Industria dipende la crescita del nostro Paese".

 

Alla recente edizione di secsolutionforum, Giulio Iucci, presidente di Anie Sicurezza, ha tenuto un intervento sul tema, molto attuale della convergenza, un'opportunità per gli operatori della sicurezza.

Questo il link: https://www.secsolution.com/notizia.asp?id=10590&c=2    

 


maggiori informazioni su:
www.anie.it



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    20-21 febbraio 2020

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative