giovedì, 9 luglio 2020

Notizie

data breach


W la Privacy   29/06/2020

Garante Privacy: 1443 data breach notificati, 147 ispezioni e 232 provvedimenti nel corso del 2019

ROMA - Come abbiamo riferito nei giorni scorsi, il 23 giugno 2020 si è tenuta la Relazione del Garante Privacy dell'attività svolta nel corso del 2019. In maggiore dettaglio, ci concentriamo sulla natura degli interventi che il...

Garante Privacy: 1443 data breach notificati, 147 ispezioni e 232 provvedimenti nel corso del 2019

W la Privacy   24/06/2020

Garante Privacy, presentata la "Relazione annuale dell'attività svolta nel 2019"

ROMA - Tra continuità e innovazione. E' in questa espressione la sintesi dell’attività svolta dall’Autorità nell’anno trascorso. Se dal 25 maggio 2018 il Regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD)...

Garante Privacy, presentata la

W la Privacy   16/03/2020

Indagine del Global Privacy Enforcement Network: luci e ombre sulla gestione dei data breach

MILANO - Per quanto risulti approfondita, la conoscenza sulla gestione dei data breach si circoscrive a pochi organismi. Questa considerazione emerge da un’indagine internazionale svolta dalle Autorità per la protezione dei dati personali...

Indagine del Global Privacy Enforcement Network: luci e ombre sulla gestione dei data breach

W la Privacy   25/02/2020

Garante Privacy, approvato il Piano ispettivo per il primo semestre del 2020

ROMA - E' stato approvato dal Garante Privacy il piano ispettivo per il primo semestre 2020. L'attività di accertamento dell’Autorità, svolta anche in collaborazione con il Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della...

Garante Privacy, approvato il Piano ispettivo per il primo semestre del 2020

W la Privacy   16/01/2020

Privacy, oltre 400 milioni di euro di sanzioni in Europa nel 2019

MILANO - Ammontano a circa 410 milioni di euro le sanzioni che sono state inflitte lo scorso anno in 190 procedimenti condotti dalle autorità di controllo per la protezione dei dati personali europee. A evidenziarlo è l'ultimo rapporto...

Privacy, oltre 400 milioni di euro di sanzioni in Europa nel 2019

W la Privacy   14/01/2020

Azienda chiude i battenti a causa del ransomware e licenzia 300 dipendenti

MILANO - Trecento lavoratori prima di Natale hanno ricevuto una lettera dalla direzione con la quale comunicava che, dopo 61 anni di onorata attività, l'azienda era costretta a chiudere i battenti a causa dei danni subìti a seguito di...

Azienda chiude i battenti a causa del ransomware e licenzia 300 dipendenti

W la Privacy   02/12/2019

Enorme data breach: 1,2 miliardi di record contenenti informazioni personali trovati online senza protezione

MILANO - E' stato recente scoperto su un server non protetto un gigantesco database di 4 terabytes contenente 1,2 milardi di record di informazioni personali, inclusi account di social media, indirizzi e-mail e numeri di telefono. Non risulta ancora...

Enorme data breach: 1,2 miliardi di record contenenti informazioni personali trovati online senza protezione

W la Privacy   15/11/2019

GDPR, inizia a diffondersi una maggiore consapevolezza nelle aziende, ma rimangono alcune criticità

MILANO - Secondo i dati  dell’Osservatorio Information security e privacy del Politecnico di Milano, che all’inizio dell’anno ha pubblicato un report che comprende anche statistiche sul GDPR, l'adeguamento al General Data Protection...

GDPR, inizia a diffondersi una maggiore consapevolezza nelle aziende, ma rimangono alcune criticità

W la Privacy   11/11/2019

Garante privacy, online sul sito l’ultima serie di webinar della piattaforma T4Data

MILANO - Sul sito del Garante privacy è disponibile il quarto e ultimo modulo dei webinar dedicati ai Responsabili della Protezione dei Dati dei soggetti pubblici, realizzati nell’ambito del progetto formativo transnazionale T4Data. Il...

Garante privacy, online sul sito l’ultima serie di webinar della piattaforma T4Data

Business & People   04/11/2019

Principali fattori di rischio per la sicurezza

MILANO - Come ogni anno, Verizon ci aggiorna sui trend delle minacce globali subite a livello internazionale, realizzando il nuovo Data Breach Investigations Report (DBIR). I risultati della relazione di quest’anno si basano sui dati forniti...

Principali fattori di rischio per la sicurezza

W la Privacy   04/10/2019

Germania e Francia, siglato un accordo per il controllo dei propri dati

MILANO - Germania e Francia hanno siglato un accordo, lo scorso 19 settembre, per un piano comune sull’intelligenza artificiale applicata a manifattura e produzione industriale, finalizzato a creare un'infrastruttura cloud indipendente dai servizi...

Germania e Francia, siglato un accordo per il controllo dei propri dati

W la Privacy   02/10/2019

Global Privacy Enforcement Network, partita l’indagine conoscitiva internazionale sulla gestione dei data breach

MILANO - Il "Privacy Sweep 2019", l'indagine "a tappeto" a carattere internazionale dedicata quest’anno alla gestione dei data breach da parte di soggetti pubblici e privati, è partito. Le Autorità di protezione dati che la svolgeranno...

Global Privacy Enforcement Network, partita l’indagine conoscitiva internazionale sulla gestione dei data breach

Business & People   24/09/2019

Costo medio e tempi di rilevazione di un data breach per le aziende? Sempre più alti

MILANO - Il costo medio di un data breach? E' 3,92 milioni di dollari, un costo che risulta particolarmente grave soprattutto per le imprese piccole e medie -  la Sanità è il settore più colpito -  per le quali il dato...

Costo medio e tempi di rilevazione di un data breach per le aziende? Sempre più alti

Business & People   14/08/2019

Studio IBM: i costi della violazione dei dati nelle aziende sono in aumento

MILANO - Il rapporto annuale “Cost of a Data Breach” (Costo di una violazione di dati) sponsorizzato da IBM Security e condotto dal Ponemon Institute, si basa su interviste approfondite condotte con più di 500 aziende in tutto il...

Studio IBM: i costi della violazione dei dati nelle aziende sono in aumento

W la Privacy   20/06/2019

Data breach: Garante, le comunicazioni agli utenti devono essere precise

ROMA - Le comunicazioni agli utenti dei data breach non solo non devono essere generiche, ma devono fornire precise indicazioni su come proteggersi da usi illeciti dei propri dati, innanzitutto il furto di identità. Lo sostiene il Garante per...

Data breach: Garante, le comunicazioni agli utenti devono essere precise