mercoled√¨, 5 ottobre 2022

Interviste

Cyber security? Mancano le competenze

Intervista a Giorgio Finaurini, Direttore Marketing & Vendite di Ksenia Security

16/12/2021

Ritardi nelle consegne, rincari delle materie prime e dei servizi erogati dalle utilities, difficoltà di approvvigionamento e di trasporto. Questo è lo scenario in cui si dibatte il mercato italiano dell’antintrusione. Secsolution ha voluto riflettere sulla situazione con gli operatori, concentrandosi su tre domande chiave: verso quali applicativi e integrazioni si orienterà l’antintrusione nei prossimi anni, una volta esaurita l’onda dell’emergenza pandemica? Le competenze IT in materia di sicurezza saranno utili per recuperare valore e marginalità? Con quali strategie affrontare la carenza di componentistica determinata dal Covid?

Di seguito, le risposte di Giorgio Finaurini, Direttore Marketing & Vendite di Ksenia Security.

In pandemia le tecnologie antintrusione si sono sempre più evolute verso il contactless e le app. A vostro giudizio questo trend continuerà anche ad emergenza esaurita? Su quali applicativi e integrazioni si orienterà l'antintrusione dei prossimi anni?

L’universo delle App ha subito un forte slancio con l’avvento del Covid-19 e continuerà a crescere, semplificando tutte le operazioni quotidiane, grazie allo smartphone. Per il prossimo futuro, ci aspettiamo una fusione sempre maggiore tra la Sicurezza e la sua gestione tramite mobile: le persone, soprattutto in questo particolare momento storico, sentono l’esigenza di uscire di casa e tornare ad una nuova normalità. Da qui, il crescente desiderio di poter controllare da remoto la propria casa, in modo semplice e sicuro. Grazie alla Piattaforma IoT di Ksenia questo è già realtà, con la possibilità di gestire anche tutta la parte domotica.

Cloud, IoT, cybersecurity: temi che non lasciano esenti nemmeno il segmento di un'antintrusione sempre più IP - con tutti i rischi di sicurezza connessi. Le competenze IT in materia di sicurezza cyber potrebbero essere terreno fertile per recuperare marginalità nel settore dell'antintrusione tradizionale?

 La situazione in Europa e in Italia evidenzia una particolare carenza di competenze che si rivelano necessarie quando si parla di cyber security. Ksenia Security basa tutta la programmazione delle sue centrali di Sicurezza e Domotica su una piattaforma – SecureWeb – che permette di raggiungere gli impianti anche da remoto, tramite un cloud affidabile ed estremamente sicuro.

Le difficoltà di trasporto e ricezione della componentistica causate dal Covid stanno mettendo in difficoltà diverse aziende del settore: se i problemi dovessero perdurare, che tipo di strategie mettereste sul piatto?

Già da tempo abbiamo messo in campo una pianificazione degli acquisti a lungo termine e un aumento di scorte in magazzino. Continueremo su questa strada, effettuando programmazioni che variano dai 12 ai 24 mesi, affidandoci a fornitori che garantiscano le consegne.

 https://www.kseniasecurity.com/

 

 

 

 



Tutte le interviste