venerdì, 30 settembre 2022

Interviste

Connettività: nell’antintrusione è la tecnologia a più alta accelerazione

Intervista a Gabriele Bigoni, Product Manager e Market Research per l'antintrusione, Comelit

23/11/2021

Ritardi nelle consegne, rincari delle materie prime e dei servizi erogati dalle utilities, difficoltà di approvvigionamento e di trasporto. Questo è lo scenario in cui si dibatte il mercato italiano dell’antintrusione. Secsolution ha voluto esplorare gli umori degli operatori, concentrandosi su tre domande chiave: verso quali applicativi e integrazioni si orienterà l’antintrusione nei prossimi anni, una volta esaurita l’onda dell’emergenza pandemica? Le competenze IT in materia di sicurezza saranno utili per recuperare valore e marginalità? Con quali strategie affrontare la carenza di componentistica determinata dal Covid?

Di seguito, le risposte di Gabriele Bigoni, Product Manager e Market Research per l'antintrusione di Comelit.

In pandemia le tecnologie antintrusione si sono sempre più evolute verso il contactless e le app. A vostro giudizio questo trend continuerà anche ad emergenza esaurita? Su quali applicativi e integrazioni si orienterà l'antintrusione dei prossimi anni?

Per Comelit convergenza ed integrazione sono obiettivi primari che trovano la loro espressione nell'APP Comelit, un unico strumento a disposizione dell'utente finale per gestire tutte le nostre famiglie di prodotto. Una APP costantemente aggiornata che evita l'utilizzo di strumenti più tradizionali come le tastiere, soggette all'uso da parte di utenti multipli.

Cloud, IoT, cybersecurity: temi che non lasciano esenti nemmeno il segmento di un'antintrusione sempre più IP - con tutti i rischi di sicurezza connessi. Le competenze IT in materia di sicurezza cyber potrebbero essere terreno fertile per recuperare marginalità nel settore dell'antintrusione tradizionale?

La connettività è la tecnologia a più alta accelerazione in ambito antintrusione. Portabilità dei servizi, installazione semplificata e monitoraggio centralizzato sono evidenti vantaggi che l'IoT rende possibile. Anche l'ambiente normativo si muove in merito ad aspetti di sicurezza e di buone prassi relative ai servizi remoti su sistemi Fire e Security. Il parere positivo di Euralarm sulla norma EN 50170 mostra che chi saprà adeguarsi a tali direttive saprà distinguersi sul mercato. 

Le difficoltà di trasporto e ricezione della componentistica causate dal Covid stanno mettendo in difficoltà diverse aziende del settore: se i problemi dovessero perdurare, che tipo di strategie mettereste sul piatto?

Questa problematica ha visto Comelit intraprendere rapide azioni da parte di molte funzioni aziendali per garantire continuità alla produzione. Al difficile reperimento di componentistica alternativa si affianca un grande sforzo di ricerca e sviluppo per migrare sviluppi firmware consolidati sulle nuove piattaforme. Il perdurare della situazione potrebbe favorire lo sviluppo di servizi digitali a discapito di quello di prodotti fisici, sfruttando le potenzialità del Cloud. 

www.comelitgroup.com

 

 



Tutte le interviste