venerdì, 30 settembre 2022

Interviste

ZKTeco: vola la biometria touchless in risposta alla pandemia

Intervista a Fernando Ducay, CEO di ZKTeco

21/04/2021

 

Cosa distingue ZKTeco in un mercato così competitivo?

In un mercato che diventa ogni giorno più competitivo, non si può più da tempo offrire una tecnologia che si limiti ad aprire e chiudere le porte. Occorre saper sfruttare le caratteristiche di raccolta e analisi dei dati per generare una reportistica chiara e fruibile, per monitorare i visitatori ed offrire altre applicazioni speciali. Il tutto assicurando la piena conformità alle normative privacy e al GDPR. In questo senso, ZKTeco ha fatto grandi passi avanti, diventando un fornitore di soluzioni di tecnologie biometriche e di computer vision di fama mondiale. Ci aspettiamo di continuare ad eccellere lungo il nostro percorso.


Cosa caratterizza le vostre soluzioni biometriche?

ZKTeco è sempre stata all'avanguardia: nel 2012 siamo stati tra i primi a lanciare gli algoritmi di riconoscimento facciale e nel 2014 sono seguiti gli algoritmi per le vene del palmo della mano. Oggi entrambe le tecnologie sono di utilizzo globale, soprattutto in tempi pandemici che privilegiano le soluzioni touchless. Recentemente abbiamo lanciato il modulo di riconoscimento facciale e palmare ZKTeco FA51M, che utilizza telecamere con sensori sia in spettro visibile che in infrarosso, un sensore d'immagine WDR binoculare e luci di riempimento. Quella delle vene del palmo della mano, in particolare, è pronta a diventare una tecnologia mainstream grazie alla sua facilità d'uso e alla precisione: l'utente deve semplicemente “salutare” il dispositivo, come farebbe con un amico. Non solo, la nostra tecnologia touchless 3 in 1 cattura le caratteristiche del palmo e la mappatura delle vene sotto la pelle, offrendo eccellenti prestazioni anti-spoofing e una capacità di lettura veloce fino a 35 cm di distanza. Le soluzioni palmo-vena di ZKTeco sono anche molto convenienti: ZKTeco è pioniera nel combinare la verifica multibiometrica offrendo alte prestazioni e sicurezza alla massima convenienza.


Che impatto ha avuto la pandemia sulla domanda di tecnologie biometriche?

La biometria, l'intelligenza artificiale e il machine learning stanno giocando un ruolo chiave nel contrasto alla pandemia. Le richieste di soluzioni legate alla pandemia aumentano: dalla rilevazione delle mascherine alla temperatura corporea, dai terminali di controllo accessi dotati di telecamere alle soluzioni di conteggio delle persone. Noi abbiamo adattato le nostre soluzioni offrendo tecnologie di riconoscimento facciale e palmare contactless: gli investimenti in progettazione di algoritmi biometrici AI e tecnologie touchless sono in costante aumento e le vendite, soprattutto verifica del palmo o del viso, sono in crescita. Le tecnologie tradizionali a contatto, invece, a partire dalle impronte digitali, hanno risentito negativamente del COVID-19.


Come sono cambiate le esigenze dei clienti in questo periodo?

I clienti chiedono sempre più sistemi basati su cloud che possano essere consultati da qualsiasi luogo, dato che lo smartworking è diventato di uso comune. Questo impone migliori dispositivi e soluzioni biometriche per standard di sicurezza più elevati, in modo da prevenire le frodi. E questo vale non solo per le realtà ad alta sicurezza o per le forze dell'ordine, ma anche per il retail, i trasporti, gli edifici pubblici, le strutture sanitarie. Anche i system integrator stanno trasformando le soluzioni aziendali per soddisfare le crescenti richieste di videosorveglianza legata al riconoscimento dei volti. E' in sostanza un momento denso di opportunità per la biometria su tutti i mercati verticali. Nel settore sanitario la biometria offre applicazioni molto interessanti: dalla riduzione degli errori medici alla verifica delle prescrizioni elettroniche. Nell'industria automobilistica, poi, la biometria offre più sicurezza e convenienza e non richiede l'uso di password: un giorno basterà appoggiare la mano sopra un sensore del palmo per sbloccare la portiera e avviare l'auto. A questo punto il sedile, gli specchietti, l'autoradio e altri dispositivi elettronici si autoregoleranno sulle impostazioni desiderate dall'utente. Abbiamo anche sviluppato soluzioni innovative per distributori automatici, banche e servizi finanziari che seguono la stessa filosofia. I nostri moduli biometrici di integrazione permettono ai produttori di qualsiasi settore di integrare la biometria nelle loro soluzioni, il che consente applicazioni praticamente illimitate.


Quali vantaggi portano le soluzioni biometriche?

Moltissimi: non bisogna ricordare una password o portare con sé un badge, e ancora: è una tecnologia facile da usare e accessibile a tutti. I metodi di autenticazione biometrica non possono essere persi o trasferiti come altre credenziali e aumentano la sicurezza nella gestione del controllo accessi aiutando a prevenire le frodi nella registrazione degli orari e delle presenze. Inoltre, il rilevamento dello “stato di vita” della credenziale esposta gioca un ruolo chiave nella verifica dell'identità e può essere facilmente integrato a processi L'autenticazione biometrica è inoltre oggi l'unica soluzione che offre sia la sicurezza logica che quella fisica in un equilibrio ideale di sicurezza e convenienza. L'avanzare delle soluzioni biometriche nella vita quotidiana avvicina passo dopo passo il giorno in cui esse sostituiranno completamente altri metodi di identificazione e autenticazione.


Qual è la roadmap di ZKTeco nei prossimi 12 mesi?

L'anno scorso l'azienda ha fatto il suo debutto nella classifica Security 50, classificandosi al 14° posto. Abbiamo investito molto in R&S per innovare e migliorare le tecnologie biometriche e RFID che offriamo sotto forma di moduli integrati per integratori e produttori. Siamo impegnati nell'integrazione aperta. Le nostre prime soluzioni facciali 3D stanno per arrivare. Al di là della rilevazione presenze e del controllo degli accessi, ZKTeco continua a cercare applicazioni innovative per specifiche clientele. Un esempio sono i bancomat a verifica biometrica: gli utenti possono autenticarsi con i loro dati biometrici piuttosto che con carte di debito o password, che possono essere rubate o alterate. ZKTeco ha all'attivo anche dei progetti con alcuni casinò per identificare istantaneamente i soggetti presenti in black list o white list. Oltre all'"identità intelligente", che comprende la biometria delle impronte palmari, del viso, dell'iride e delle vene, i principali campi d'azione di ZKTeco sono il "controllo intelligente degli ingressi" e le soluzioni per l'"ufficio intelligente", che includono anche sistemi biometrici di orari e presenze e POS. A partire dal 2019, l'azienda ha cambiato focus dall'hardware alla fornitura di soluzioni complete. Dobbiamo espandere la nostra capacità di produzione e stiamo progettando di costruire tre nuovi impianti di produzione in Thailandia, Stati Uniti ed Europa. Nel Regno Unito, per noi un mercato target, quest'anno apriremo un magazzino e un ufficio per offrire un servizio locale e veloce.

 

https://zkteco.eu/it



Tutte le interviste