domenica, 7 marzo 2021

Interviste

Antintrusione con nebbiogeno, l’innovazione viene da UFO

Leonardo Fontana, CEO e general manager di White UFO

15/01/2021

Un’azienda giovane e un prodotto davvero innovativo, competitivo e, last but non least, tutto italiano: stiamo parlando di White, con sede in provincia di Treviso, e del sistema UFO che, brevettato nel 2014, ha convinto e progressivamente conquistato il mercato. A cominciare dal target per cui era nato – le piccole attività commerciali – per poi ampliare la propria platea di riferimento all’ambito residenziale e ad aziende, con superfici molto più ampie.   

Nell’intervista che segue, Leonardo Fontana, CEO e general manager di White, spiega le caratteristiche distintive di UFO rispetto ai sistemi di allarme tradizionali, e le opportunità che si aprono per gli installatori della sicurezza.

La vostra azienda è nata con il progetto UFO, tutto italiano: una soluzione di sicurezza che non è un classico sistema di allarme, né un impianto di videosorveglianza, né un tradizionale nebbiogeno, ma è tutte queste cose insieme. Ci può riassumere i punti di forza di UFO?

Il sistema UFO è stato creato nel 2014 dalla famiglia Fontana, proprietaria dell’azienda, con la chiara mission di permettere a qualunque tipo di utente finale di proteggersi con il nebbiogeno, unico sistema in grado di fermare effettivamente il ladro. Il mercato della sicurezza tradizionale è caratterizzato da sistemi di allarme che si limitano ad avvisare le forze dell’ordine, o l’utente, del furto in corso, senza alcuna possibilità di fermare il ladro, che per rubare ha a disposizione circa 10 minuti (questo è il tempo medio di intervento in Italia). Neanche la presenza di sistemi di videosorveglianza, sempre più diffusi, permette di fermare il ladro: offre solo la possibilità di vederlo in azione.

La nostra azienda ha fin dalle origini puntato sull’innovazione, sviluppando un sistema che davvero può essere definito un antifurto: rileva l’effrazione ed avvisa del furto in corso come i classici allarmi, ma contemporaneamente agisce, creando un vero e proprio muro di nebbia che mantiene al sicuro il locale, fino all’arrivo dell’utente o delle Forze dell’Ordine.

Il mercato ci ha dato ragione ed in pochi anni abbiamo superato di gran lunga ogni previsione, stipulando anche convezioni importanti con associazioni come Federottica, Federpreziosi e Federfarma che consigliano il nostro prodotto come sistema di protezione realmente efficace. Siamo un’azienda giovane, con un’età media sotto i 30 anni. Nella nostra sede di Carbonera, in provincia di Treviso, siamo 30 persone, con oltre 100 collaboratori esterni in tutta Europa.

Come si sono evolute, nel corso di questi ultimi anni, le tecnologie nebbiogene?  E qual è l’attuale posizionamento di UFO sul mercato? 

Le varie tecnologie nebbiogene disponibili sul mercato si differenziano per la dipendenza o meno da un sistema di allarme che le attivi, per la densità della nebbia, per i tempi di azzeramento della visibilità e per la tipologia e frequenza di manutenzione richiesta. UFO si manifesta come soluzione leader in tutti questi ambiti. UFO è infatti una soluzione autonoma e indipendente, che non richiede la presenza di sistemi di allarme esterni per operare né di interventi invasivi per la sua installazione.

La composizione della miscela da vaporizzare di UFO, priva di acqua, garantisce una fitta densità di nebbia non tossica e senza residui, che tende a crescere durante l’erogazione per effetto della reazione con l’aria.  La velocità di erogazione di UFO è la più alta sul mercato, garantendo la copertura immediati di spazi anche sopra i 3000 metri cubi, con un opportuno posizionamento e dimensionamento delle macchine utilizzate. UFO è inoltre dotato di funzionalità di auto-diagnosi e pulizia, che rendono superfluo ogni intervento esterno per la manutenzione ordinaria e installazione delle ricariche.

Dopo le attività commerciali e le aziende, a quali mercati state puntando?

Il nostro business, nato inizialmente per proteggere piccole attività commerciali, si è ampliato nel corso degli anni grazie alla evoluzione tecnologica di UFO che ci ha consentito di proporre soluzioni più flessibili sia per siti con più di 3000 metri cubi di esposizione, sia per applicazioni residenziali ad erogazioni più limitate. I prossimi sviluppi ci vedono concentrati nella definizione di accordi quadro in ambito nazionale con importanti player delle attività commerciali, in cui siamo leader riconosciuti, e nello sviluppo dei mercati esteri.

Come l’emergenza sanitaria ha cambiato il vostro mercato di riferimento e i vostri progetti per il futuro?

L’emergenza sanitaria e le relative ripercussioni economiche hanno sicuramente comportato un notevole incremento dei furti e una rinnovata esigenza di soluzioni di sicurezza efficaci. Abbiamo voluto evidenziare le caratteristiche distintive di UFO, rispetto ai sistemi di allarme tradizionale, con proposte assicurative per i nostri clienti che possono garantire un risparmio fino al 50%. UFO, inoltre, è l’unico sistema di sicurezza che, in caso di furto, ripaga subito i danni alla porta ed eventuale merce sottratta fino ad un massimo di 10.000 Euro. Siamo molto sicuri dell’efficacia del nostro prodotto!

Il mercato della sicurezza in Italia ed in tutta Europa sta evolvendo grazie a nuovi player che stanno rivoluzionando il modo di vedere l’antifurto. È il momento che l’installatore si innovi, fornendo un prodotto e un servizio che la concorrenza non è in grado di dare. Con UFO si è in grado di proporre un prodotto competitivo, tecnologicamente più avanzato e soprattutto che ferma il ladro istantaneamente, senza dover dipendere da un’attivazione manuale. Sappiamo bene che i ladri sono molto veloci e non basta intervenire in qualche minuto, bisogna intervenire subito. È indispensabile un’innovazione del settore della sicurezza e noi di UFO siamo in prima linea con numerosi prodotti pronti per i prossimi anni.

Qual è la vostra strategia nei confronti degli installatori nel proporre UFO come ‘nebbiogeno autoinstallante’?

Con “autoinstallante” non intendiamo sminuire né il prodotto né l’attività dell’installatore: significa che abbiamo lavorato molto sulla semplicità del prodotto, in modo tale da permettere a chiunque di gestire il sistema nebbiogeno, che troppo spesso è visto come un prodotto di élite e di complessa installazione. Tutti i sistemi hanno comunque la necessità di essere posizionati all’interno del locale ed è indispensabile che vengano installati i sensori adeguati, nelle posizioni opportune. Di conseguenza, sempre più spesso, i nostri partner sono gli installatori, che vogliono collaborare con la nostra azienda innovativa e proporre un prodotto di facile gestione, ma altamente professionale.

Un sistema avanzato, ma semplice da gestire.

Sì, il risultato della nostra ricerca e sviluppo è un sistema estremamente avanzato, che integra sirena, combinatore GSM e una connessione wireless, che permette la gestione di telecomandi, sensori e anche il controllo di altri UFO, per creare impianti estremamente articolati, ma comunque molto semplici nella gestione e nell’installazione. Tutti i sistemi sono connessi al nostro cloud: questo permette al cliente una totale gestione del sistema attraverso l’app e a noi un servizio post vendita estremamente evoluto. Tutti i dispositivi sono in autodiagnosi ed in caso di problemi, sono in grado di rilevarlo istantaneamente e segnalarlo. Il nostro servizio di assistenza è attivo 7 su 7 h24 ed è in grado di connettersi da remoto al dispositivo guasto; se non è riparabile procediamo con la sostituzione del dispositivo. Il tutto in garanzia per 5 anni. Si tratta appunto di un sistema estremamente complesso, ma reso semplice grazie al nostro lavoro di ricerca e sviluppo. Per questo sempre più installatori stanno scegliendo di essere nostri partner, per la qualità del prodotto ed un supporto marketing e di lead generation a livello nazionale molto importante.

www.whiteufo.com

 

 



Tutte le interviste