domenica, 7 marzo 2021

Interviste

Crisma Security, l’intelligenza che trasforma la sicurezza delle infrastrutture critiche

Intervista a Barbara Farulli, Amministratore di Crisma Security

10/11/2020

L’intelligenza artificiale è entrata prepotentemente in molti ambiti della sicurezza come dimostra anche l’intensa attività di Crisma Security, azienda italiana specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi di protezione per siti ad elevata criticità.

Con l’Amministratore della società, Barbara Farulli, secsolution.com riflette sui trend e sul futuro del comparto, alla luce dell’emergenza sanitaria in corso e dell’accelerazione che ha impresso, anche nel segmento dell’antintrusione, alle soluzioni fondate su AI e Machine learning.

Qual è la chiave di lettura per interpretare il mercato della sicurezza post pandemia? Quali tendenze del comparto sono state accelerate dalla diffusione del COVID?

Nelle grandi aziende, e in particolare nelle infrastrutture critiche, mercato al quale Crisma Security si rivolge, la sicurezza è un tema di grande attenzione, al quale le imprese stanno dando sempre più importanza. In questo periodo di pandemia molte aziende, in particolare nel settore dei trasporti (aeroporti, ferrovie, ecc.) sono state pesantemente colpite, riportando una considerevole riduzione di fatturato, e continuano tuttora a lavorare in maniera ridotta. Osserviamo che, nonostante le difficoltà, le aziende solide e sane si sono ben organizzate e, seppur a budget ridotto, stanno continuando a portare avanti progetti interessanti.

Nell’ambito organizzativo, la gestione del distanziamento del personale, i regolamenti per l’accesso dei visitatori, sanificazioni, protocolli interni, auto certificazioni di salute, gestione di viaggi e trasferte, adozione di misure di contenimento del virus sono state le attività che più hanno coinvolto il personale di sicurezza, per adeguarsi alle norme in continua evoluzione dei vari decreti.

Anche l’adozione di sensori per la misurazione della temperatura e per la verifica del distanziamento del personale sono temi che hanno assorbito gli addetti alla sicurezza, per dotarsi di strumenti utili al controllo e al contenimento del Covid.

L’intelligenza artificiale, che in questi mesi ha registrato una decisa accelerazione, per la vostra azienda è però un campo d’azione battuto già da tempo. Tra le vostre ultime novità, un software AI che trasforma telecamere passive in dispositivi attivi e intelligenti.  Ce ne può illustrare funzionalità, vantaggi e ambiti di applicazione?

 Crisma Security ha recentemente sviluppato un software, denominato IntelliDetect, che mediante l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale “trasforma telecamere in Radar”. Questo modulo software riesce a trasformare ogni sistema di videosorveglianza da sistema passivo a sistema attivo. Entrando nello specifico, effettua il Tracking real-time dei target su mappa, proprio come un radar; offre un sistema di Regia e visualizzazione allarmi automatizzato; aumenta del 30% il Range di rilevamento, ma è in grado di ridurre i falsi allarmi fino al 90%! Funziona inoltre con qualsiasi telecamera fissa e PTZ, analogica ed IP, ed è integrato con i principali Video Management System.

Posso affermare che IntelliDetect è la soluzione ottimale per aumentare il livello di sicurezza negli impianti esistenti, dove si vuole preservare l’investimento già effettuato, oppure per la protezione perimetrale nei siti dove gli spazi o il budget non consentano l’utilizzo di sensori Radar veri e propri: è di fatto un sistema di controllo attivo ed efficace di rilevamento degli intrusi.

 Veniamo al tema della sicurezza informatica, ancora più a rischio con la diffusione di nuove abitudini di lavoro imposte dal Coronavirus. Sul fronte della cybersecurity quali sono le nuove soluzioni messe a punto da Crisma Security? Quale il target?  

Sempre utilizzando l’Intelligenza Artificiale ed avanzate tecniche di Machine Learning Crisma Security ha realizzato una soluzione di Cyber Security Analytics, denominata Adelean (Anomaly Detection Engine), che si rivolge a tutte le aziende dotate di una rete informatica. Si tratta di un assistente intelligente, “sempre attivo", basato su un motore di Machine Learning non supervisionato, che impara continuamente e senza regole predeterminate, in grado di rilevare qualunque anomalia sulla rete.

Questa soluzione consente di intraprendere le migliori contromisure in tempi rapidissimi, perché allerta immediatamente gli operatori della sicurezza e focalizza l’attenzione sulle minacce reali. Come agisce? Anticipa le minacce informatiche prima che possano generare danni, rileva i sintomi di minacce sconosciute (ad esempio attacchi “0-day”), aumenta l'efficienza dei processi di supporto alla sicurezza informatica, identificando velocemente situazioni di criticità, migliora l’accuratezza nella definizione dei “Falsi/Veri Positivi”, lavorando in modo complementare ai sistemi di sicurezza informatica già esistenti.

Uno sguardo al futuro. Nonostante la difficoltà di fare previsioni in una situazione così incerta, quali pensa che siano i mercati verticali più promettenti per la sicurezza?

Relativamente al nostro ambito di offerta, sicuramente le Infrastrutture critiche continuano ad essere i mercati verticali promettenti per la sicurezza. Stanno emergendo alcuni mercati quali per esempio di acquacolture, che stanno implementando i loro sistemi di sicurezza, le industrie, le società di comunicazione e Broadcast.

Quali progetti e iniziative avete in cantiere per i prossimi mesi?

Nell’ambito di progetti innovativi, sempre con l’utilizzo dell’AI, ci stiamo spingendo verso soluzioni di “Impact-news detection” (identificazione notizie ad alto impatto sul Business), che consentono di fornire degli alert, in tempo reale, quando sono in atto eventi di grande interesse e portata per il Business, informazioni  la cui conoscenza tempestiva genera vantaggio competitivo o permette di prendere decisioni più efficaci (es. Trading, Travel Security, ecc.). Il Quantum Computing è un tema che stiamo studiando, per essere pronti quando la tecnologia sarà accessibile. Nel contempo, stanno proseguendo i progetti di sicurezza ed anti intrusione, seppur con rallentamenti dovuti al periodo che stiamo vivendo. 

 

http://www.crismasecurity.it/

 

 

 

 



Tutte le interviste