sabato, 19 settembre 2020

Interviste

Farmacie: alto rischio furto e zero sgravi per la sicurezza

Intervista a Marco Cossolo, Presidente di Federfarma, Federazione nazionale che rappresenta le oltre 16.000 farmacie private convenzionate con il Servizio sanitario nazionale e comprende il Sunifar (Sindacato Unitario dei Farmacisti Rurali)

03/12/2019

Rapine e furti nelle farmacie: è allarme o la situazione può dirsi sotto controllo?

Dal recente Rapporto Intersettoriale sulla criminalità predatoria – redatto da OSSIF, il Centro di ricerca dell’ABI sulla sicurezza anticrimine, in collaborazione con varie associazioni di categoria, tra le quali Federfarma - emerge con chiarezza la situazione relativa alle rapine e ai furti  in vari settori e nelle farmacie. Per quanto riguarda le rapine in farmacia, negli ultimi 10 anni si evidenzia un generalizzato calo dei reati. Dopo un'iniziale crescita del fenomeno criminoso (dalle 982 rapine registrate nel 2009 al picco raggiunto nel 2013 con 1.256 rapine), vi è stata poi un’inversione di tendenza con un costante calo dei reati, fino al valore minimo raggiunto proprio nel 2018 con 588 rapine. Il calo registrato è pari al 13,1% rispetto al 2017 e supera il 53% rispetto al 2013.

Negli ultimi anni il fenomeno più rilevante per le farmacie è però rappresentato dai furti che nel 2018 sono stati 1.200, pari ad un incremento del 17,5% rispetto al 2017 in cui se ne erano verificati 1.021. Dal 2014 il numero dei furti in farmacia ha superato il numero di rapine e nell’ultimo anno hanno rappresentato il 67% del totale dei reati subiti. 

Come si articola il Protocollo d’intesa sul video-allarme antirapina siglato con il Ministero e quali misure sono previste, in genere, dai protocolli elaborati sul piano territoriale?

Nel febbraio 2016, il Ministero dell’Interno e Federfarma hanno rinnovato il Protocollo d’intesa sul video-allarme antirapina sottoscritto nel 2010, diretto a potenziare le misure di prevenzione e contrasto, per rafforzare il livello di protezione delle farmacie.

A partire dal 2016, il protocollo è stato attuato, con nuovi accordi sottoscritti a livello locale e l’installazione presso ulteriori farmacie di sistemi di video-allarme. In ogni caso, la collaborazione tra associazioni provinciali, Prefetture e Forze di Polizia, consistente nello scambio di informazioni e in attività di formazione, consente interventi sempre più mirati e puntuali sul territorio. Nel 2019, il protocollo con il Ministero dell’Interno è in corso di rinnovo.

Cosa prevede in dettaglio il protocollo? 

Il Protocollo d’intesa sul video-allarme antirapina sottoscritto da Ministero dell’Interno e Federfarma prevede:

- l’impegno del Ministero dell’Interno di assicurare l’assistenza delle Forze di Polizia nell’attività di formazione dei titolari di farmacia;

- la predisposizione da parte del Ministero di materiale informativo concernente le buone prassi da seguire per ridurre il rischio di furti e rapine, al fine di fornire ai titolari di farmacia ogni utile informazione volta all’individuazione dei responsabili dei reati;

- la possibilità per tutte le Associazioni provinciali di Federfarma di stipulare protocolli attuativi con le Prefetture, alle quali il Ministero ha demandato la gestione del protocollo al livello locale;

- l’approvazione di un nuovo disciplinare tecnico, elaborato da un gruppo di lavoro interforze presso il Ministero dell'Interno, finalizzato a definire i requisiti tecnologici e organizzativi che consentono la migliore interfacciabilità del sistema con i software e l'hardware in uso presso le Forze di Polizia;

- la possibilità di utilizzare non solo il classico video allarme antirapina installato in farmacia, ma anche sistemi di allarmi collegati con le Forze di Polizia che individuano in tempo reale, mediante sistemi di geo localizzazione, l’utente in movimento sottoposto ad aggressione anche al di fuori dei locali della farmacia;

- l’impegno da parte di Federfarma di promuovere l’utilizzo di sistemi di pagamento elettronico, quali mezzi per la limitazione dell’uso del contante;

- la possibilità di sperimentare a livello locale ulteriori forme di collaborazione tra Forze di Polizia e titolari di farmacia.

Le farmacie godono di sgravi fiscali, esenzioni o altre agevolazioni per gli investimenti in sicurezza (telecamere, sistemi antifurto, etc)?

Purtroppo non sono previste agevolazioni specifiche per investimenti effettuati per migliorare la sicurezza in farmacia.


maggiori informazioni su:
www.federfarma.it



Tutte le interviste

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Coronavirus e comparto sicurezza