domenica, 20 settembre 2020

Interviste

Sunell Italia: rispetto, miglioramento continuo e lavoro di squadra, la forza del brand

Intervista ad Ann Wu, CEO di Sunell Technology Corporation

02/07/2019

Un nuovo, ma già affermato player si è affacciato sul mercato italiano della sicurezza con una propria filiale diretta: la società cinese Sunell Technology Corporation, che figura nella top ten dei marchi più influenti della security in patria ed è già presente in molte applicazioni di videosorveglianza nel nostro paese, ha annunciato lo scorso maggio la nascita di Sunell Italia, nel corso di un evento davvero speciale. Il battesimo si è svolto durante una crociera sul lago di Como, alla presenza della co-fondatrice e CEO di Sunell Technology Corporation, Ann Wu.

Secsolution.com ha voluto dare il proprio benvenuto a Sunell Italia, intervistando la proprietaria per scoprirne i valori che da 22 anni, da quando fondò la società con il marito, ne guidano e ne ispirano la gestione improntata a modelli imprenditoriali tuttaltro che consueti in Occidente. Tra questi, il rispetto dei concorrenti, il bene sociale e il miglioramento continuo. La squadra è un altro caposaldo della strategia di Sunell, che coinvolgerà attivamente distributori e installatori per aumentare la reputazione del brand Sunell oltre che le vendite. In tre parole, raggiungere il successo. Di tutti i partner.

Nela vostra campagna di lancio avete fatto riferimento alla filosofia buddhista che incardina le scelte produttive e la strategia commerciale di Sunell. Cosa significa, in concreto, e come si traduce in questa parte del mondo?

È improprio definirla “filosofia buddhista”, è l’aspettativa secondo la Cultura Confuciana. Non combattiamo contro i concorrenti e non ricorriamo mai a termini come “uccidere” o “sconfiggere”: il mercato è abbastanza grande per crescere tutti insieme. In special modo con le ultime tecnologie di Intelligenza Artificiale e l’estrema diversificazione, è possibile selezionare mercati di nicchia ed essere i migliori. Ci sono tantissime possibilità di scelta per differenziarsi gli uni dagli altri, così da diventare parte di un ecosistema prosperoso. Il business è stato lo stesso per migliaia di anni e i principi non cambiano mai: fare del nostro meglio e migliorarci costantemente, rispettare i competitor e imparare da loro, ma superando noi stessi. 

Perché avete avviato una filiale in Italia? Che giudizio date del mercato italiano?

Abbiamo costituito Sunell Italia per essere localizzati, offrire migliori servizi e assistenza e crescere sul mercato italiano. Non siamo politici né magnati e non abbiamo ragione di esprimere commenti generici, ma come si dice “se l’unica cosa che hai è un martello, tutto comincia ad assomigliare ad un chiodo”.  Notiamo opportunità enormi perché non consideriamo il video solo come TVCC. Grazie a tutte le ultime tecnologie a disposizione, ci entusiasma poter aiutare le persone a crescere e a gestire il loro business e le loro vite. Perciò, se mi chiedete cosa ne penso del mercato italiano, posso rispondere che siamo decisamente ottimisti, con il giusto approccio.

Il mercato italiano è meno aggressivo, il che significa che le persone si affidano a linee di prodotto mainstream invece di assumersi rischi con versioni beta. Gli italiani rispettano le leggi del business e seguono le loro preferenze piuttosto che andare alla ricerca del “me too” (anche io). Come tanti altri mercati, anche l’Italia è stata inondata dalla strategia del “chiunque e dovunque” di alcuni player. Prevediamo di essere più organizzati e far crescere il business con i nostri partner. 

 

Nella vostra campagna di lancio avete insistito sul concetto di “fare squadra”, chiamando come testimonial niente meno che Totò Schillaci. Cosa significa fare parte del Team Sunell? 

Lavorando in squadra con i nostri distributori e i loro installatori, daremo vita a gruppo che crescerà e raggiungerà risultati in tempi più rapidi, e a quel punto altri distributori vorranno unirsi. Appartenere alla Squadra Sunell significa far parte di un grande progetto dove si condivideranno informazioni supportandosi a vicenda per crescere, con un chiaro obiettivo: raggiungere il successo e aumentare la reputazione del brand Sunell oltre che le vendite. 

Avete dichiarato che i vostri prodotti non saranno presenti su canali commerciali online e che non si potranno reperire prezzi netti su Internet: ma come riuscirete a controllare questi aspetti nella vastità del Web? 

 Abbiamo chiuso i canali di vendite online anni fa, dopo aver scoperto che potevano generare potenziali danni ai canali offline. Anche se, più avanti nel tempo, potremo prendere nuovamente in considerazione i canali online, offriremo certamente prodotti, modelli e brand indipendenti. A prescindere da quanto vasto possa essere l’accesso ad Internet, dal momento che siamo un’azienda molto ben organizzata, teniamo sempre sotto stretto controllo, registriamo e tracciamo i canali di distribuzione e li separiamo per lingue e nazioni. 

Quali saranno i prossimi passi di Sunell in Italia? Acquisizioni in vista? Nuove tecnologie? Eventi?

Lavorare a stretto contatto con i partner locali, offrire migliori prodotti e servizi e aiutare tutti quelli che appartengono alla filiera a fare profitti in modo organizzato. Saremo sempre aggiornati e allineati e porteremo le ultime tecnologie mature in Italia. I prossimi passi saranno l’organizzazione di roadshow e la partecipazione a SICUREZZA. 

Quale il profilo ideale del distributore per Sunell?

Una reputazione di tutto rispetto, solidità finanziaria, buoni canali e connessioni e che non siano alla ricerca di profitti a breve termine, quanto piuttosto che vogliano investire sul futuro. E ancora, che siano estremamente pratici e vendano quello che c’è a scaffale.

www.sunellitalia.it

 



Tutte le interviste

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Coronavirus e comparto sicurezza