lunedì, 26 agosto 2019

Interviste

RISCO e le strade della Smart Innovation nel mercato della sicurezza

Intervista a Ivan Castellan, Branch Manager, RISCO Group Italia

11/06/2019

Un’intervista di ampio respiro quella rilasciata da Ivan Castellan, Branch Manager di RISCO Group Italia. Si spazia dalle nuove frontiere della sicurezza – “intelligenza, integrazione, convergenza e interconnessione”alle necessità formative degli installatori, in un mercato sempre più competitivo, fino alle funzionalità oggi più richieste in un sistema antintrusione, che – osserva il manager – “nell’attuale panorama della sicurezza, va ben oltre la sicurezza stessa”.  

L’intervista rilasciata a secsolution.com è stata inoltre l’occasione per una panoramica delle soluzioni annunciate negli ultimi mesi, in particolare per il mercato residenziale, e dei progetti di prossimo lancio sviluppati da RISCO, azienda tra i leader globali della sicurezza che celebra 40 anni di Smart Innovation.  In Italia, il gruppo prosegue con ottimi risultati anche nel processo di consolidamento della rete distributiva, come asse portante del business aziendale.


L’anno scorso si è chiuso con un bilancio positivo e vi ha visti consolidare la vostra rete distributiva. Una sua riflessione sull’andamento e sul posizionamento attuale di RISCO nel mercato italiano e gli obiettivi per l’anno in corso. 

 Il 2018 di RISCO si è chiuso con risultati importanti e positivi in termini di potenziamento qualitativo e quantitativo, nonché di capillarità del canale che, ad oggi, conta un numero complessivo di 33 distributori ufficiali, e 55 Punti Vendita Certificati sul Territorio Nazionale. Anche il programma Stars conferma il trend positivo; il programma conta, infatti, un numero di partner Gold quadruplicato rispetto all’anno di lancio (da 12 a quasi 50 in meno di 3 anni) e una new-entry Platinum (per un totale di 2 partner Platinum certificati).

Il 2019, attualmente in corso, prosegue nel processo di consolidamento della rete distributiva come asse portante del business aziendale, in grado di assicurare un livello sempre maggiore di professionalità per il cliente finale, attestando la disponibilità e la qualità dei prodotti e dei servizi dell’azienda.

Da sempre RISCO Group si avvale di una rete di distributori specializzati e professionali che, su base regionale, operano in Italia nella commercializzazione e promozione delle soluzioni aziendali, nonché sulla formazione: solo attraverso adeguate competenze tecniche e commerciali, gli installatori riusciranno a distinguersi in un mercato sempre più competitivo quale è quello odierno.

In che cosa consiste il Programma Stars?

Consapevole che le soluzioni professionali dell’azienda necessitano di supporto tecnico e commerciale idoneo e preparato, RISCO Group investe costantemente nella formazione di distributori e installatori per assicurare agli utenti finali una rete facilmente raggiungibile e in grado di erogare i servizi necessari. Da qui nasce l’importanza di realizzare attività di formazione che possano consolidare il proprio canale di distributori e le competenze adatte per supportare a loro volta gli installatori, che devono essere in grado di relazionarsi con l’utente finale in modo competitivo e professionale. Per entrambi, distributori e installatori, è stato progettato il programma Stars: moduli formativi e certificazioni, sia tecniche sia commerciali, che si avvalgono di video, tutorial e differenti presentazioni sulle soluzioni RISCO.

Inoltre, vantando un solido canale in grado di coprire la totalità del territorio italiano, RISCO è in grado di assicurare una presenza capillare e un più facile accesso a professionisti della sicurezza competenti a cui rivolgersi per qualsiasi tipo di consulenza.

Il settore residenziale è tra i vostri mercati verticali di riferimento. A suo avviso, come si sta sviluppando in Italia?  

Il mercato della sicurezza è in costante evoluzione e sta sempre più interessando anche aziende competitor provenienti da ambiti completamente diversi da quello della sicurezza professionale. Osserviamo che molti colossi mondiali nell’ambito dell’elettronica di consumo hanno iniziato a offrire soluzioni di sicurezza e IoT che, seppur non certificate, possono risultare allettanti per gli utenti finali con cui hanno già una relazione diretta.

All’interno di un mercato dove l’utente finale si affaccia sempre più al “fai da te” a discapito della qualità e della professionalità della soluzione, la chiave del successo di RISCO è quella di investire nelle attività di formazione – e informazione – per consolidare il proprio canale di professionisti della sicurezza e per rendere la loro assistenza sempre più qualificata e di conseguenza indispensabile.

Può offrici una panoramica delle nuove soluzioni RISCO per la smart home e per gli altri verticali?  

Oggi l’integrazione dell’IoT nella vita quotidiana ha superato il concetto originario di domotica basato sull’interazione di diversi sistemi che, comunicando tra loro dati, davano vita a scenari o automatismi in grado di migliorare benessere e comfort, oltre a ridurre i consumi. L’esigenza sempre più comune è quella di poter interagire con la propria abitazione attraverso l’esecuzione di comandi e grazie alla possibilità di visualizzare ciò che accade in ogni istante ovunque ci si trovi. Tutto ciò è reso possibile dalla diffusione di terminali smart che introducono esigenze e possibilità nuove e da una tecnologia sempre più accessibile.

L’offerta di RISCO parte dalla realizzazione dell’impianto antintrusione, ma si arricchisce con la possibilità di integrare un sistema di verifica video a cui si affianca l’offerta Smart Home che permette la realizzazione della casa connessa e integrata. Smart Home – che consente di gestire la sicurezza e l’abitazione in modo semplice e veloce direttamente dal proprio smartphone e grazie all’app iRISCO abilita video verifica di ciò che accade quando si è fuori casa, gestione smart di accessi, luci, tapparelle, prese comandate e termostati – apre a innumerevoli scenari futuri. L’offerta Smart Home di RISCO, infatti, è molto flessibile ed è destinata ad ampliarsi e arricchirsi con le nuove e innovative soluzioni progettate dall’azienda. Dopo l’estate, per esempio, sarà disponibile l’integrazione di sistemi videocitofonici su IP (Vubell).

Alla luce della vostra esperienza e delle indagini che conducete a cadenza periodica, quali sono, in un impianto antintrusione, le funzionalità più richieste dai clienti e/o proposte dagli installatori? 

Una recente indagine RISCO Group rivolta ai propri utenti ha rivelato che gli italiani sono pronti a scegliere di sentirsi più sicuri con la tecnologia dei sistemi di video sorveglianza on demand: il 95% dei rispondenti, infatti, già dispone, vorrebbe o conosce i sistemi di video sorveglianza mostrando una propensione positiva nei confronti della video sorveglianza. In particolare, quasi la metà dei consumatori italiani dispone di almeno un dispositivo di video sorveglianza in casa e solo una piccola percentuale (7%) non conosce o non desidera alcuna soluzione video. Sono sempre di più gli utenti che riconoscono nella tecnologia mobile un nuovo fondamentale strumento per monitorare la sicurezza della casa in pochi clic.

In questo contesto, VUpoint è la soluzione avanzata di video verifica live di RISCO Group dotata dell’esclusiva tecnologia P2P che abilita installazioni plug&play ed è pensata per supportare i sistemi di sicurezza professionali e smart home integrati nel Cloud RISCO. VUpoint è utilizzabile con tutte le centrali dell’azienda connesse al Cloud e può essere gestita dagli utenti attraverso la App iRISCO, disponibile per iOS e Android; questi possono, infatti, monitorare eventi potenzialmente pericolosi o intrusioni grazie a clip video o immagini direttamente dalla app o dall’interfaccia web, oltre alla possibilità di avviare la visione in Live Streaming

Inoltre, le ultime innovazioni tecnologiche in ambito domestico stanno portando alla nascita di abitazioni sempre più intelligenti e modellate sulla base delle singole esigenze, oltre a costituire un prezioso aiuto per le attività casalinghe e per la gestione delle incombenze di tutti i giorni. Nonostante la sicurezza sia al primo posto tra gli aspetti quotidiani che, secondo i risultati della ricerca RISCO, vengono migliorati dall’applicazione delle nuove tecnologie alla vita domestica, anche la riduzione dei consumi, il comfort domestico e la gestione da remoto di accessi ed elettrodomestici sono gli ambiti che maggiormente possono beneficiare dall’innovazione.

Può sintetizzare i plus della vostra proposta Smart Home?

Nell’ottica di indirizzare al meglio i bisogni dei propri consumatori e le richieste del mercato, RISCO Group ha progettato Smart Home per una casa sicura, connessa e intelligente. Combinando sicurezza e verifica video professionale ad accessori intelligenti completamente integrati nel sistema, purché connessi al Cloud di RISCO, Smart Home consente agli utenti di gestire la protezione della propria abitazione in maniera semplice e immediata direttamente dal proprio smartphone – in qualsiasi momento e ovunque si trovino – grazie all’app iRISCO, oltre ad abilitare la gestione smart di tapparelle, elettrodomestici e accessi.

GDPR e videosorveglianza: quale l’impatto sul settore a distanza di un anno dalla sua applicazione? Nello specifico, come stanno rispondendo i professionisti della sicurezza alla necessità di aggiornamento su questo tema?   

 A distanza di un anno dalla ricezione in Italia della direttiva europea, abbiamo fiducia che gli installatori abbiamo avviato i processi di aggiornamento su questo tema per adempiere ai nuovi requisiti nei confronti dei vari attori coinvolti e, man mano, diverranno processi di lavoro consolidati nella realizzazione di ogni impianto, soprattutto di sicurezza, per fornire un ulteriore livello di servizio ai vari clienti sia in ambito residenziale, sia soprattutto in ambito commerciale. Infatti, è vero che non siamo già arrivati alla situazione in cui tutto è a norma: a chiunque di noi capita di entrare in esercizi commerciali dove i monitor sono in bella vista, e dunque i proprietari sono anche passibili di sanzioni… quindi su vari fronti, gli installatori hanno ancora aspetti da riconsiderare degli impianti già realizzati.

Da parte nostra crediamo che la formazione continua possa essere l’unica chiave per essere informati su tutte le nuove normative, oltre all’affidarsi a professionisti che supportano le aziende nella fase di messa a punto dei corretti strumenti per la gestione dei nuovi processi aziendali relativi a questa ulteriore complessità, a tutela di ognuno di noi come individuo della società.

Qualche anticipazione sui progetti in cantiere? 

Le nuove frontiere della sicurezza sono rappresentate da intelligenza, integrazione, convergenza e interconnessione: nell’attuale panorama della sicurezza, un sistema antintrusione va quindi ben oltre la sicurezza stessa.  

Lavoriamo costantemente per far evolvere il nostro Cloud aggiungendo prestazioni e funzionalità alle applicazioni esistenti e abbiamo appena annunciato l’ampliamento della gamma radio con nuovi accessori all’avanguardia che completano la protezione di Agility™4, il sistema di sicurezza radio bidirezionale di ultima generazione, per offrire una protezione multidimensionale e personalizzata da esterno e da interno senza precedenti, oltre a Smart Home e video verifica live radio integrate, con la possibilità di ricevere una breve clip dell’evento, insieme alle foto.  

 

https://www.riscogroup.com/italy

 



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana integrata

Ethos Academy - Hikvision

  • Brugherio (MB)
    martedì 10 settembre
  • Induno Olona (VA)
    martedì 24 settembre

Workshop di approfondimento

Bettini, Videosorveglianza Urbana

  • San Leo (RN)
    mercoledì 23 ottobre

Videosorveglianza e Privacy

Spark

  • Padova
    mercoledì 25 settembre
  • Torino
    Giovedì 10 ottobre
  • Roma
    Giovedì 17 ottobre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative