lunedì, 24 giugno 2019

Interviste

Optex: da 40 anni tecnologie di rilevamento al servizio dell’antintrusione (e non solo)

Intervista a Mark Cosgrave, Western Europe – Divisional Manager, Optex Europe Ltd

07/06/2019

Sono trascorsi 40 anni da quando venne alla luce l’idea di Optex, in un caffè di Kyoto. Toru Kobayashi, ingegnere elettronico, e tre colleghi con la stessa formazione hanno condiviso una visione per un nuovo business. Il cuore di questo business doveva essere la tecnologia di rilevamento, una tecnologia di precisione in grado di rilevare la posizione e i movimenti di persone e cose. La loro visione divenne realtà il 25 maggio 1979.

Siamo nel 2019 e questa visione è ancora così importante come allora; Optex nel frattempo si è conquistata una meritata reputazione per l’eccellenza delle sue soluzioni. Oggi Optex è leader globale nella produzione di tecnologie di rilevamento ad alta prestazione, e ha riscosso la fiducia di migliaia di clienti in tutto il mondo per la precisione e l’affidabilità dei suoi sistemi di rilevazione. Abbiamo raccolto le riflessioni di Mark Cosgrave, Western Europe – Divisional Manager di Optex Europe Ltd,

Quali sono I valori che hanno permesso a Optex di crescere in molti ambiti del mercato della sicurezza, negli ultimi 40 anni?

Sono molteplici i valori che definiscono la nostra azienda. Il primo è rimanere fedeli alla nostra visione: offrire il nostro contributo alla società risolvendo i problemi tramite le tecnologie di rilevamento. Per raggiungere questo obiettivo, molte risorse aziendali vengono indirizzate alla Ricerca e Sviluppo (Research and Development, R&D), allo scopo di trovare modi innovativi di sfruttare le tecnologie esistenti ed esplorare continuamente nuovi fronti tecnologici. Un altro valore è il nostro impegno per la rilevazione affidabile e di qualità: questo è fondamentale per noi e testeremo a fondo i nostri prodotti prima di immetterli sul mercato. 

Il nostro algoritmo di rilevamento è ovviamente decisivo per raggiungere tale obiettivo. La capacità di analizzare fattori ambientali multipli (sole, vento, pioggia, vegetazione ecc.) e di regolare automaticamente la sensibilità per adattarsi a condizioni ambientali mutevoli è forse il nostro più grande contributo allo sviluppo della sensoristica e delle tecnologie di rilevazione.

Cosa ne pensa del mercato italiano della sicurezza? Quali sono gli obiettivi di crescita di Optex in Italia?

Per la scurezza l’Italia è uno dei mercati più forti e noi intendiamo continuare a sostenere il nostro core business: antintrusione, indoor e outdoor, e protezione perimetrale per edifici residenziali, commerciali e infrastrutture critiche.

Optex è stata tra i pionieri dell’antintrusione in Italia con il partner HESA S.p.A. e in questa esperienza di oltre trent’anni abbiamo appreso molto sul mercato italiano, che ci ha stimolato a sviluppare soluzioni di sicurezza specifiche per soddisfare le esigenze dei clienti italiani.  

Può presentarci quelle più recenti?

Quest’anno abbiamo messo a punto due soluzioni dedicate al mercato italiano. La prima è il nuovo rilevatore PIR (Passive Infrared Sensors) a 180 gradi per esterni, che risponde alle necessità di coprire con un solo sensore un’area di rilevamento più ampia. La seconda è il modulo telecamera WiFi che si collega senza problemi al sensore, integrando il rilevamento dell’intrusione con la videoverifica.

Nei progetti per siti di maggiore sicurezza e per infrastrutture critiche, lavoriamo a stretto contatto con il team di progetto dei nostri distributori oltreché con i consulenti e i system integrator, fornendo il nostro supporto durante le visite in loco, la progettazione del sistema e l’assistenza per la messa in servizio.  

Quali altre soluzioni Optex porta al mercato e quali tecnologie utilizza?

Il nostro portfolio di sistemi antintrusione impiega un’ampia gamma di tecnologie di rilevamento, dagli infrarossi passivi e attivi alle microonde, dal LiDAR con fascio laser alle fibre ottiche, per una grande varietà di applicazioni.

Il LiDAR a corto raggio (RLS-2020) ha migliorato la propria funzionalità, diventando Grade 3 compliant, e può essere aggiunto a un sistema di rilevamento delle intrusioni. Questa è una soluzione ideale per rilevare per esempio tentativi di intrusione dall’alto, attraverso lucernari; una barriera virtuale in magazzini e negozi con beni preziosi da proteggere, una efficace protezione di tele e dipinti a parete, uno strumento per rilevare eventuali vagabondi. La versione LiDAR a lungo raggio è sempre più utilizzata nel trasporto pubblico per proteggere gli ingressi ai tunnel e le persone, in caso di caduta sulle piattaforme.

Benché i nostri sensori siano perlopiù associati a dispositivi di sicurezza, noi immaginiamo il nostro ruolo nei più ampi termini possibili; oltre all’antintrusione, le nostre tecnologie di rilevamento si sono affermate in molte differenti applicazioni. Qualche esempio: rilevamento dei veicoli, conteggio dei veicoli e conteggio in tempo reale e multidirezionale delle persone, una funzione utile alle aziende e alle organizzazioni per conoscere flussi e abitudini dei loro visitatori e clienti.

Quali altri trend ravvisa nel mercato della sicurezza?

Nei sistemi di sicurezza domestica da un po’ di tempo a questa parte ci si sta orientando verso la convenienza dei sistemi di allarme wireless e più recentemente verso l’integrazione con la videosorveglianza e la combinazione di sicurezza e automazione insieme. Anche nel mercato residenziale, il cliente oggi si aspetta che ogni dispositivo sia facile da configurare e di poter monitorare autonomamente la propria sicurezza domestica. In Optex ci siamo adeguati a questa tendenza, incrementando la nostra proposta di sensori perimetrali per esterno. Attualmente, possiamo contare su una gamma completa di sensori alimentati a batteria che possono essere aggiunti a qualunque pannello di allarme wireless e a qualunque ricevitore wireless connesso con un sistema TVCC.

Da molti anni ormai siamo focalizzati anche sulla videoverifica ed è ora disponibile la prima delle soluzioni Optex per fornire un sistema di sicurezza tutto in uno, videosorveglianza e antintrusione.

Sul fronte della sicurezza commerciale, il grande cambiamento è rappresentato dalla connettività Internet e dalla comunicazione tra dispositivi abilitati alla connessione (IoT).  Optex ha sviluppato dispositivi IP integrati con la maggior parte dei Video Management Software (VMS) e altre piattaforme di sicurezza. Alcuni hanno, integrate, le coordinate X&Y dei nostri sistemi LiDAR che consentono di creare soluzioni sofisticate per la sicurezza o i sistemi di management.

Quali sono le prossime sfide per Optex?

Optex non si ferma mai. Continuare a risolvere problemi attraverso le tecnologie di rilevamento è il nostro futuro. Stiamo lavorando per fare dei nostri sensori una componente più attiva di una soluzione globale, aumentando l’automazione e la connettività, facilitando l’integrazione e aggiungendo la videoverifica. 

 Sfruttiamo la nostra esperienza e il nostro know-how tecnologico per diversificare ed estendere la nostra offerta a diversi mercati verticali, sviluppando soluzioni più customizzate per risolvere specifici problemi di sicurezza.

https://www.optex-europe.com/

 

 

 



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana Integrata

Ethos Academy

  • Brugherio (MB)
    martedì 10 settembre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative