giovedì, 26 aprile 2018

Interviste

Debutto nel segno del successo per Roma Sicurezza

Intervista a Rino Borbone, direttore commerciale della DST

23/06/2017

Quasi 500 professionisti del settore sicurezza, con una netta prevalenza di installatori di sistemi tecnologici, hanno colto l’opportunità di “assaggiare” il fior fiore della tecnologia e dialogare con i produttori dei comparti Sicurezza, Building Automation e Audio/Video Professionale. Il palcoscenico è stato quello di Roma Sicurezza, che ha debuttato a Roma il 16 e il 17 giugno, nella splendida cornice del Rome Marriot Park Hotel.

L’organizzatore, DST, ha volute dare all’evento un’impronta nuova e originale, che è stata ampiamente apprezzata dal pubblico di operatori e dagli espositori presenti. Della prima edizione che si è appena conclusa e delle prospettive per il 2018 abbiamo parlato con il direttore commerciale della DST, Rino Borbone.

Si è appena conclusa Roma Sicurezza, una rassegna espositiva e hub di idee e contenuti. Perché DST ha voluto questo evento?

Volevamo inventarci un evento per gli operatori del nostro settore, per gli installatori di sistemi tecnologici. In questa fase di “timidezza” del mercato, dove le iniziative sono abbastanza aride, abbiamo pensato che riunire i nostri fornitori in un unico grande evento potesse offrire una dimostrazione concreta di quanto la DST cerchi di soddisfare le loro esigenze, sotto tutti i punti di vista. Volevamo dare agli installatori la possibilità di guardare negli occhi il produttore e “confidargli” le eventuali problematiche tecniche e di mercato. Ci dispiace soltanto di non essere riusciti ad accontentare tutti i nostri fornitori: nonostante l’ampiezza delle sale espositive – oltre 500 mq, con 22 stand personalizzati – non è stato possibile ospitarli tutti. Ci scuseranno quelli ai quali abbiamo dovuto dire di no, dando la precedenza in ordine di adesione.

Affluenza e apprezzamento, sia sul fronte espositori sia sul fronte visitatori, sono stati all’altezza delle vostre aspettative?

Ci siamo veramente emozionati, abbiamo accolto 444 visitatori nello splendido scenario della location che abbiamo scelto. Mi sono rimaste in mente le parole di un nostro fornitore, in questo caso anche espositore, alla fine della prima giornata di fiera: “Complimenti per questa impeccabile organizzazione: siete riusciti, senza venir meno alla professionalità che vi contraddistingue e che avete riprodotto in questo evento, a farci svestire della nostra veste istituzionale. Mi sembra di chiacchierare al bar della piazzetta con gli amici della domenica mattina, invece sono i nostri clienti che ci invitano a trovare soluzioni – e noi lo facciamo volentieri – dandoci del tu”. Penso che abbia colto il senso di questo evento, ciò che abbiamo voluto dare ai nostri clienti: l’opportunità di dialogare finalmente con chi il prodotto lo pensa e lo produce, analizzando senza barriere le problematiche che il loro lavoro comporta.

Tra i visitatori, quali sono stati i target che vi hanno dato maggiore soddisfazione?

Sicuramente gli installatori, quelli che tutti i giorni scendono in trincea e combattono con il traffico, con le programmazioni, con le sirene che non suonano o suonano troppo. Coloro che ci hanno permesso di diventare quello che siamo e che meritano tutta la nostra gratitudine.

Tra le caratteristiche dell’evento, un programma degli incontri molto vario: sessioni tecniche su aspetti tecnologici, temi normativi, ma anche incontri dal taglio commerciale. Cosa vi ha guidato nell’impostare l’offerta formativa dell’evento?

Inizialmente avevamo pensato di proporre un intervento a tutti gli espositori, nella sala meeting adiacente all’area espositiva, ma, mentre l’evento prendeva forma, questa idea ci è sembrata banale. Il nostro obiettivo era proporre qualcosa di diverso, di unico: l’abbiamo raggiunto, alternando incontri formativi a momenti dove i produttori, raccolti intorno ad un tavolo o semplicemente seduti su un divano, si sono confrontati sulle visioni tecniche e commerciali del mercato, aprendo il dibattito al folto pubblico che ha partecipato all’evento.

Avete in programma di dare seguito a questa iniziativa, il prossimo anno?

Abbiamo fissato una riunione con il nostro ufficio marketing, a settembre, proprio per l’organizzazione di ROMA SICUREZZA 2018! Per ora stiamo ancora recuperando le energie che tutti i componenti della DST hanno messo in campo per la buona riuscita dell’evento. Ci godiamo il momento e da domani ci concentreremo di nuovo sui dieci punti vendita nazionali che rappresentano il nostro business.


http://www.dstsicurezza.it/fiera-della-sicurezza-2017

 

 



pagina precedente