lunedì, 28 settembre 2020

Articoli

Scarica allegato

Gestione della sicurezza e dell’operatività antincendio: nuovo documento Inail

03/08/2020

della Redazione

Ad Aprile scorso, in piena emergenza COVID-19, dalla consolidata collaborazione tra INAIL, Università “La Sapienza” di Roma Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Consiglio Nazionale degli Ingegneri, è scaturito un nuovo documento dal titolo “Gestione della sicurezza e operatività antincendio. Focus sulle misure S.5 e S.9 del Codice di prevenzione incendi”.

Il corposo testo si riferisce a due capitoli del Codice di prevenzione incendi (gestione della sicurezza antincendio – S.5 e operatività antincendio – S.9). “Il Codice di prevenzione incendi” contiene alcune applicazioni inerenti allo studio della Gestione della sicurezza antincendio - GSA - e dell’operatività antincendio, contenute nei capitoli S.5 ed S.9 Decreto del Ministero dell’Interno del 3 agosto 2015 e s.m.i. evidenziando come tali misure risultino essenziali ai fini dell’efficacia della strategia antincendio prescelta in relazione all’attività esaminata.

GSA = in prevenzione e in emergenza

Interessante l’introduzione, che riprendiamo in buona parte: “(...) Le due misure prendono in esame aspetti di prevenzione incendi differenti ma concorrenti ai fini della definizione di un’adeguata strategia antincendio complessiva, che deve essere commisurata alle caratteristiche dell’attività oggetto di analisi. La GSA, in particolare, è focalizzata all’individuazione di misure gestionali ed organizzative che, agendo sia in termini preventivi sia in fase di emergenza, consentono di garantire e mantenere per tutto il ciclo di vita dell’attività, un adeguato livello di sicurezza antincendio. Nell’ottica del Codice, l’integrazione di tutte le misure antincendio adottate, da S.1 - reazione al fuoco ad S.10 - Sicurezza degli impianti tecnologici e di servizio, consente il raggiungimento di un adeguato livello di sicurezza antincendio: in tale prospettiva è proprio la GSA che svolge la funzione di elemento legante in quanto consente di verificare se, durante l’esercizio dell’attività, tutte le altre misure antincendio adottate siano effettivamente applicate e mantenute in efficienza secondo le indicazioni previste in fase progettuale. La GSA è fondamentale anche quando si ricorre alla FSE, dal momento che è necessario garantire requisiti aggiuntivi per la GSA stessa, finalizzati a garantire nel tempo la validità dei valori dei parametri di ingresso utilizzati nella progettazione prestazionale. Tali aspetti devono essere curati e messi in campo nel programma per l’attuazione della gestione della sicurezza antincendio. L’operatività antincendio, invece, definisce misure tecniche che favoriscono l’intervento in sicurezza delle squadre di soccorso chiamate ad operare durante l’emergenza (...)”. 

La versione integrale dell’articolo riporta tabelle, box o figure, per visualizzarle apri il pdf allegato. 

Scarica allegato


Tutti gli articoli