mercoledì, 27 maggio 2020

Articoli

Liquidità per il comparto sicurezza: primo web meeting secsolution

21/05/2020

della Redazione

“Reperire risorse, attingere a finanziamenti a fondo perduto o con forti agevolazioni è l’obiettivo che accomuna imprese e attività di ogni dimensione, nel comparto sicurezza così come in molti altri settori duramente colpiti dagli effetti dell’epidemia da Coronavirus e dal lockdown. Se ne è parlato il 22 aprile, nel corso del primo web meeting a cura di secsolution rivolto agli imprenditori del settore sicurezza, dal titolo “Come ottenere liquidità oggi… con contributi a fondo perduto”.

Mentre l’Italia mette in moto la modalità online per riorganizzare al meglio servizi e assistenza alla clientela, Ethos Academy – braccio formativo di Ethos Media Group, editore delle testate Secsolution Magazine e www.secsolution.com, non poteva non ristrutturarsi in forma di webinar e web meeting. Nella prima puntata della nuova esperienza formativa online, tre esperti sono stati chiamati a fornire le chiavi di accesso al credito a tassi agevolati o a fondo perduto, inquadrando la ricerca delle risorse in una più ampia pianificazione che parte dalla stima della liquidità necessaria per ripartire, evitando futuri indebitamenti. Fondamentali per affrontare la cosiddetta fase 2 dell’emergenza sono anche i temi organizzativi, sviluppati nel corso del web meeting nell’ottica di una gestione efficiente, profittevole e adeguata ai nuovi scenari post pandemia. Sul palcoscenico digitale di secsolution si sono avvicendati Giuseppe Ligotti, HR Profittevole e Presidente Federlavoro di Varese, Claudia Carpinella, Consigliere d’Impresa Golden Group Nord-ovest, e Giorgio Faggiano, Consigliere Tecnico Golden Group – Lombardia. Le imprese del comparto invitate al meeting hanno arricchito il dibattito con domande e casi concreti.

Progettare oggi

Partiamo proprio dalla progettazione: pensare a come costruire il domani è un’attività da fare oggi, anche in costanza di una forte crisi di domanda e di offerta. Oggi occorre organizzarsi per gestire nuove domande e nuovi flussi e concentrarci in una fase successiva sul miglioramento economico, oltre che sulla crescita, ripensando ai punti di forza e di debolezza nel nuovo quadro di mercato e riposizionando, se serve, gli obiettivi. Per essere trend setter e non rincorrere la concorrenza, ma farsi rincorrere, è essenziale programmare oggi non solo il domani, ma anche il dopodomani.

Finanza agevolata

L’incontro è stata l’occasione per presentare il metodo Golden Group, che integra la conoscenza di tutti i bandi europei, nazionali e regionali, con la progettazione specializzata, riuscendo a conseguire il 93% di successo (contro la media nazionale del 23%), su tutte le richieste di contributi a fondo perduto. Perché i finanziamenti a fondo perduto esistono, ma bisogna saperli chiedere e difficilmente le imprese italiane ci riescono. Il motivo? I commercialisti non sono specialisti di finanza agevolata e in Italia non c’è un ente preposto ad informare le aziende su queste opportunità; sul web si trovano inoltre informazioni generaliste, che non insistono sui criteri di eleggibilità – che sono invece fondamentali per accedere ai bandi e che richiedono progetti strutturati. Un preparere che analizzi le voci di costo e stili una valutazione di eleggibilità investimento per investimento (da aggiornare peraltro continuamente) è quindi essenziale.

Le mosse del Governo

E finiamo con un tema oggi al centro del dibattito: le misure economiche messe in campo dal Governo. Dal Decreto Cura Italia di marzo al Decreto Liquidità di aprile, sul piatto troviamo moratorie e crediti garantiti da diversi fondi, oltre a misure aggiuntive per acquisto di DPI e riconversione del lavoro in smartworking. Misure deboli e di difficile accesso, che non soddisfano e si sommano al problema, tipicamente italiano, dei crediti che non si riescono a riscuotere già dai primi di marzo. Alle iniziative del governo centrale si aggiungono però iniziative regionali, che saranno oggetto di nuovi appuntamenti web a taglio appunto regionale, per ottimizzare l’informazione. #Staysafe, staytuned.



Tutti gli articoli