lunedì, 9 dicembre 2019

Articoli

Telecamere termiche: un mercato che cambia

12/11/2019

di Amedeo Basile - Product Specialist Engineer Front End TVCC Hikvision Italy

La scelta di utilizzo delle telecamere termiche con funzioni di sorveglianza è stata sinora sostanziale appannaggio delle applicazioni di protezione esterna dei perimetri in casi in cui era necessario ottenere la massima affidabilità e una funzionalità attiva 24 ore al giorno e 7 giorni su 7. Casi quindi di particolare complessità e rischio... e con budget interessanti a disposizione. 

Oggi però le tecnologie termiche si aprono ad un ventaglio più ampio di utilizzatori, allargando gli ambiti di applicazione e di fruibilità anche ad ambienti chiusi di natura small office o residenziale e non limitandosi al monitoraggio di aree, ma abbracciando anche funzionalità di prevenzione di incendi e di inneschi, di misurazione della temperatura, di rispetto del divieto di fumo e altro ancora. 

Le telecamere termiche garantiscono una rilevazione efficace e continua. Si basano esclusivamente sul calore irradiato in qualsiasi condizione da persone, veicoli ed oggetti e non sono influenzate dalle condizioni ambientali. Rispetto alle telecamere tradizionali, i sensori termici non sono quindi influenzati dalle condizioni di luce, dal buio totale o da eventi meteorologici avversi (pioggia, nebbia o neve), tutte situazioni che possono innescare falsi allarmi o rendere inutilizzabili le immagini catturate da telecamere tradizionali. Le telecamere termiche rappresentano dunque la soluzione ideale per realizzare sistemi di sorveglianza di particolare efficacia e sottoposti a uno stress funzionale importante. L’evoluzione della termografia e dell’industria dell’imaging hanno peraltro portato ad un costante miglioramento dell’immagine termica, offrendo sempre maggiori vantaggi in termini di ottimizzazione, definizione, nitidezza e accuratezza.

Rilevazione accurata

Oltre ad offrire termogrammi di elevata qualità, l’industria di settore ha portato la telecamera a calcolare la dimensione di ogni oggetto, animale o persona, garantendo quindi una rilevazione estremamente accurata. Che diventa ancor più accurata con l’ausilio di algoritmi di analisi video avanzata di tipo Deep Learning, che rilevano e discriminano persone e veicoli da animali, pioggia, foglie o altri oggetti in movimento, comuni cause di falsi allarmi. Strumenti innovativi che portano al massimo livello la precisione della segnalazione dell’evento al sistema di videosorveglianza rispetto alle soluzioni tradizionali, filtrando le segnalazioni ed attivando un allarme solo in caso di reale intrusione. Le telecamere termiche sono quindi una soluzione eccellente anche per il rilevamento di possibili tentativi di effrazione. Alcune telecamere permettono peraltro di visualizzare sia le immagini tradizionali, sia le immagini termiche in formato picture in picture o combinandole attraverso la modalità image fusion: in questi casi è possibile disporre di un’unica immagine ancora più dettagliata. 

Nuove funzionalità

Le telecamere termiche sono in grado di monitorare la temperatura nel tempo, quindi di rilevare eventuali anomalie termiche che possano preludere ad un principio di incendio o ad un innesco. In questo modo è possibile generare un allarme verificato con notevole anticipo rispetto ai sensori antincendio, salvaguardando quindi in maniera più efficace i beni e le persone. E’ anche possibile misurare la temperatura di specifici oggetti e monitorarla, attivando un allarme in caso di variazioni: un’applicazione ideale per tenere sotto i controllo i processi e gli asset critici in ambito industriale. 

Infine l’installazione delle telecamere termiche si presta in luoghi in cui è presente il divieto di fumo come bar, scuole, ospedali e case di riposo. La telecamera termica è infatti in grado di rilevare – e quindi attivare un allarme - nell’istante in cui una persona dà il classico “tiro di sigaretta”, escludendo ad esempio il fumo di una tazza bollente o la fiamma di un accendino. 

In conclusione

Il mercato delle telecamere a tecnologia termica sta cambiando: oltre al tradizionale mondo industriale, si adatta oggi anche alle necessità dello small business e del settore residenziale, coprendo peraltro gli spazi chiusi (magazzini, logistica, data center). La tecnologia è sempre più evoluta e le opportunità sono innumerevoli: sta dunque ai professionisti della filiera cogliere l’occasione.


maggiori informazioni su:
www.hikvision.com/it



Tutti gli articoli

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Privacy Channel

Ethos Academy
Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza

  • Bologna
    20-21 febbraio 2020

Tecniche di vendita

AVS Electronics Spa

  • Vendere o morire?
    Per svlupppare tecniche di vendita vincenti che fanno la differenza
    Pieve di Curatolo (PD)
    venerdì 17 gennaio
    venerdì 31 gennaio

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative