lunedì, 24 giugno 2019

Articoli

Revisione della norma UNI 11224:2011: novità su prove e controlli

24/05/2019

di Sergio Bonati - Esperto AIPS in materia antincendio, titolare A.M.T. Antincendi Mare Terra s.a.s.

Sino al 17/05/2019 sarà in inchiesta pubblica la proposta di norma UNI1604808; alla conclusione dei lavori la vedremo pubblicata come UNI 11224 - “Controllo iniziale e manutenzione dei sistemi di rivelazione incendi”, con probabile data di pubblicazione 2020. Vediamo le novità disponibili ad oggi, senza entrare nel dettaglio in quanto ancora in fase di valutazione.

La proposta di norma tiene conto delle novità introdotte dalle norme: UNI 9795:2013 “Sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendio - Progettazione, installazione ed esercizio”; UNI/TR 11607:2015 “Linea guida per la progettazione, l’installazione, la messa in servizio, l’esercizio e la manutenzione degli avvisatori acustici e luminosi di allarme incendio”; UNI/TR 11694:2017 “Linea guida per la progettazione, l’installazione, la messa in servizio, la verifica funzionale, l’esercizio e la manutenzione dei sistemi di rivelazione fumo ad aspirazione”.

Troveremo pertanto delle modifiche su prove e controlli da effettuarsi sulle apparecchiature di segnalazione acustica e luminosa e sui sistemi ASD Aspirating Smoke Detector.

Verifica generale del sistema 

Le altre novità sono principalmente sulla verifica generale del sistema (che attualmente è almeno ogni 10 anni) e sulla percentuale del numero di punti da controllare nel corso dei dodici mesi in funzione dell’età dell’impianto.

• In relazione alle novità sulla verifica generale del sistema, si segnala che diventerà a periodicità di almeno 12 anni e prevederà anche di mettere in atto una delle seguenti alternative: revisione in fabbrica dei sensori; sostituzione dei sensori; sottoporre i sensori a prova reale come da indicazioni della UNI 9795 e del UNI/TR 11694. I sensori oggetto di revisione o sostituzione o prova reale saranno 1/6 del totale per anno (in modo da arrivare al 100% in 6 anni).

• In relazione al numero di punti da controllare, la norma attuale prevede  il 100% dei punti al semestre per i sistemi convenzionali ed il 100% all’anno per i sistemi indirizzati. La proposta di norma al momento prevede sempre il 100% dei punti al semestre per i sistemi convenzionali, mentre per gli indirizzati si introduce il parametro dell’età dell’impianto (vedi tabella).

Come sarà la norma finale lo sapremo solo più avanti, di certo le novità non saranno da poco.

Rammento che a febbraio 2017 è stata pubblicata la UNI CEI EN 16763 “Servizi per i sistemi di sicurezza antincendio e i sistemi di sicurezza”. Detta norma è uno dei passaggi per arrivare alla certificazione del personale. 

Parametro dell’età dell’impianto per i sistemi indirizzati 

Da anno 0-6 Punti da controllarsi 50% all’anno
Da anno 7-12 100% all’anno
Oltre il 13° anno 100% al semestre



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana Integrata

Ethos Academy

  • Brugherio (MB)
    martedì 10 settembre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative