martedì, 23 luglio 2019

Articoli

Security Top 50: i big crescono ancora

08/03/2019

di Ilaria Garaffoni

Torna l’appuntamento con l’indagine di mercato dei nostri partner d’elezione nella Security Media Alliance, il network di magazine a marchio a&s. Si chiama Security Top 50 e stila una classifica delle prime 50 aziende di sicurezza fisica, quest’anno in base ai risultati ottenuti nel 2017. Hikvision e Dahua confermano le prime posizioni e tutte le Top 50 registrano una crescita, anche se il trend più rilevante è tecnologico: un’analitica talmente evoluta da elevare la consapevolezza situazionale e l’efficienza produttiva. Anche se ad oggi sono in pochi a chiamarla AI (il termine mette soggezione), il trend è destinato a influenzare l’andamento del mercato nel breve e nel medio termine.

Il 2017 ha visto una generale crescita di fatturato per le 50 aziende Top, soprattutto grazie alla persistente domanda di sicurezza elevata dai principali mercati verticali. Il sentiment per la chiusura del 2018 è egualmente positivo, con previsioni di crescita. I primi due posti, come da copione, sono saldamente detenuti da Hikvision e Dahua, che balza dalla terza alla seconda posizione. Le agguerrite “Hikua” confermano dunque l’egemonia cinese sul mercato globale della sicurezza. Hikvision conserva lo scettro del leader con ricavi per 5,4 miliardi di dollari (+ 26,4% sul 2016), mentre Dahua ha fatturato 2,7 miliardi di dollari (+ 41,4%). Le altre Top 10 non se la cavano comunque affatto male, confermando sostanzialmente la classifica 2017: ASSA ABLOY, Bosch Security Systems, Axis, FLIR, Allegion, Hanwha Techwin (che precipita dalla 3° all’8° posizione), Avigilon (che sale dal 12° al 10° posto) e Tiandy, che conquista la 9° posizione.

Crescita per ricavi

Molto diversa la prospettiva sul piano dei ricavi: se nel 2016 le aziende cinesi detenevano le prime cinque posizioni, nel 2017 Hikvision è scivolata all’8° posto. Guidano quest’anno la classifica Raysharp, DSSL, Dahua, Tiandy, CP Plus. Raysharp, che debutta nella Top 50 in 18° posizione per fatturato, è la numero 1 per ricavi. Un’altra realtà cinese TVCC di cui probabilmente sentiremo parlare. Anche se le analisi per ricavi sono molto variabili e infl uenzabili dalle strategie aziendali: lo dimostra il fatto che chi ha totalizzato il miglior risultato del 2016 (Wanjiaan), quest’anno è addirittura rimasta fuori dalle prime 15 posizioni. Interessante anche il risultato di DSSL, nuovo competitor russo, che conquista la seconda posizione per ricavi (+48,2%).

In termini di profitto netto, Hikvision stacca tutti con 1235,14 milioni di dollari. Seguono Dahua con 338 milioni e rotti e (molto distanti) Axis, Fermax e Nedap. Nella Top 5 per margine lordo, si annoverano invece Vivotek, Fermax, IndigoVision, Axis e Avigilon (le ultime due a cortissima distanza).

Ottimismo per la chiusura 2018

La maggior parte delle aziende si aspetta una crescita anche nella chiusura del 2018, seguendo le previsioni degli analisti che, sul piano globale (la situazione italiana però è diversa), parlano di un +8%. Controllo dei confini e minaccia terroristica sarebbero infatti le cause di un costante aumento della domanda sia pubblica che privata, dagli USA all’EMEA all’area APAC. I mercati verticali che avrebbero speso di più in sicurezza nel 2018 sono state le utilities, l’area industriale, il retail, il settore farmaceutico e l’educational.

Positivo anche il sentiment 2019

Per l’anno appena cominciato, gran parte dei vendor esprime ancora una volta cauto ottimismo. Tra i mercati verticali, sarà la city surveillance il segmento con maggior potenziale in termini di innovazione, intelligenza tecnologica, integrazione di sistemi, valore aggiunto per l’utente, convergenza dei dispositivi (IoT) e capacità di spesa. Tra i trend tecnologici che traineranno il mercato, si staglieranno cybersecurity e protezione dati e privacy; intelligenza artificiale e applicazioni di analisi avanzata (che nessuna azienda può coprire interamente, favorendo quindi la nascita di start-up per applicazioni speciali); deep learning e edge computing; cloud; controllo accessi wireless e credenziali mobili. Questi ed altri temi saranno trattati nel corso dell’anno sulle pagine di Secsolution Magazine.  

La versione integrale dell’articolo riporta tabelle, box o figure, per visualizzarle apri il pdf allegato.  



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana Integrata

Ethos Academy

  • Brugherio (MB)
    martedì 10 settembre

Videosorveglianza e Privacy

Spark

  • Padova
    mercoledì 25 settembre
  • Torino
    Giovedì 10 ottobre
  • Roma
    Giovedì 17 ottobre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative