domenica, 21 ottobre 2018

Articoli

Il futuro nelle nostre mani

01/03/2017

della Redazione

Gli italiani, dopo secoli, sono tornati a essere un popolo di navigatori che invece di solcare i mari naviga sul web. Nel nostro Paese ci sono circa 37,6 milioni di persone attive su Internet, pari al 63% della popolazione italiana, il 6% in più rispetto al 2015. Una crescita guidata soprattutto da chi naviga attraverso dispositivi mobili, il 36% in più rispetto all’anno scorso; mentre è in calo dell’11% l’accesso a Internet esclusivamente da PC. Il web è, quindi, al centro di ogni attività lavorativa e “social”, viene usato nel tempo libero e per fare acquisti. È interessante notare come il 79% di chi accede a Internet lo faccia ogni giorno, mentre solo il 5% va online una volta al mese. In Italia vi sono, inoltre, più di 80 milioni di device connessi a Internet, quasi due per persona: a usare i social media sono 28 milioni di italiani, pari al 47% della popolazione. In un mondo dove tutto è connesso anche la casa è destinata a diventare uno spazio “vivo”, dotato di un’intelligenza che può essere gestita secondo le proprie abitudini, anche da remoto. Questa è la straordinaria promessa dell’Internet delle Cose.

In un contesto totalmente dominato dalla connettività, quale ruolo riveste la tecnologia e in quale direzione si può muovere?

Risponde Ufficio Marketing, Came - www.came.com

La tecnologia deve garantire innanzitutto sicurezza, ma può puntare anche al benessere, al comfort, ad una gestione sempre più sostenibile delle risorse sul fronte energetico. La casa è il fulcro di questo processo e la domotica è la tecnologia che può elevare la qualità della vita e creare spazi abitativi ...a misura di qualunque esigenza. La connettività è ovviamente il perno su cui ruota una soluzione di questo genere, come quella messa a punto da Came (), perché consente un controllo centralizzato di tutti i dispositivi della casa tra loro connessi e integrati a 360°. Le reti Wi-fisono il canale principale usato dalle automazioni per scambiarsi dati e informazioni, ricevere input dall’esterno e fornire risultati all’utente, che a sua volta in questo modo può controllare e gestire tutto, dovunque, collegandosi tramite Internet con uno smartphone o un tablet. Basta il tocco di un dito e le automazioni gestiscono in maniera intelligente le risorse e regolano l’esperienza abitativa di ciascuno nella maniera più coerente al personale stile di vita.  

Oggi siamo abituati a usufruire del Cloud per la comunicazione e l’intrattenimento, ma nei prossimi anni questi servizi saranno al centro di tutte le nostre attività, che verranno potenziate dall’interazione continua con il web: tutte le automazioni e gli elettrodomestici all’interno della casa saranno indissolubilmente legati a questa connessione.

L’INTERNET DELLE COSE

A fine 2015, in Italia, il mercato dell’Internet of Things (IoT) raggiungeva i 2 miliardi di euro, con circa 10,3 milioni di oggetti fisici connessi tramite rete cellulare, ai quali si aggiungono oltre 36 milioni di contatori elettrici connessi tramite PLC, 500.000 contatori gas collegati con radiofrequenza Wireless e 600.000 lampioni connessi tramite PLC o radiofrequenza. Da questi numeri ci si aspetta una crescita importante dell’IoT nel nostro Paese per il 2016, in particolare per l’ambito della Smart Home. Secondo un’indagine condotta dal Politecnico di Milano, il 79% dei consumatori italiani è disposto ad acquistare prodotti per la Smart Home - un chiaro segnale di interesse per questo settore. Questo scenario apre nuove opportunità anche per i professionisti dell’installazione, soprattutto in un mercato come quello domestico in cui la figura dell’esperto è fondamentale. Il 62% degli italiani si rivolge, infatti, ai propri installatori di fiducia o ai centri di assistenza tecnica per interventi all’interno della casa e il 59% è addirittura già pronto a sottoscrivere contratti per assistenza remota in caso di furti, guasti, incendi e assistenza medica. Il futuro è quindi già presente e a portata di mano.

L’ERA DEL “TUTTO CONNESSO”

Viviamo quindi nell’era del “tutto connesso”, nella quale la tecnologia sta cambiando le regole del gioco. Negli ultimi dieci anni, la diffusione e la democratizzazione di Internet hanno profondamente influenzato il modo in cui le persone interagiscono e modificato la concezione del tempo e dello spazio. È cambiata radicalmente anche la figura del consumatore che, oltre a essere ultra-connesso attraverso computer, smartphone e tablet, accede a Internet in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, utilizzando dispositivi differenti da casa e dal lavoro. Oggi in Italia ci sono circa 80 milioni di device connessi e un’intera generazione è praticamente cresciuta costruendo una relazione simbiotica con i contenuti digitali: gli italiani non solo vanno online, ma vivono online! In questo contesto dominato dalla connettività, la tecnologia gioca un ruolo cruciale anche nella ricerca del benessere. Per rispondere ai bisogni di un consumatore sempre più esigente e connesso, le imprese più attente mettono la tecnologia al servizio della persona, aiutandola a gestire in maniera semplice, secondo il proprio stile di vita, tutte le automazioni presenti nella casa. Nella casa del futuro tutto sarà gestito con il tocco di un dito e le automazioni contribuiranno non solo a migliorare la qualità della vita, ma anche a gestire in maniera intelligente le risorse. Tutto andrà nella direzione di una casa più sostenibile, anche dal punto di vista energetico, sempre più accogliente e confortevole. Il futuro è già qui, ed è nelle nostre mani!

Note:

(1) Fonte: “Digital in 2016”, survey realizzata da We Are Social, gennaio 2016.
(2) Fonte: Ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net), aprile 2016.
(3) Fonte: Ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net), aprile 2016.
(4) Fonte: “Digital in 2016”, survey realizzata da We Are Social, gennaio 2016.
(5) Came Connect permette di gestire attraverso il Cloud tutte le funzioni domotiche di un’abitazione, con un collegamento semplice, sicuro e altamente affidabile.



pagina precedente