Applicazioni e soluzioni

Prodotti

MOBOTIX e LivingTECH: a Bergamo un esempio di domotica applicata al servizio del sociale

14/10/2011

MILANO - Ritenuti troppo costosi, sono pochi nel nostro paese gli esempi di domotica applicata al servizio del sociale. L'impiego di questa tecnologia è considerata un bene di lusso destinato a pochi, un vero status symbol. In realtà i benefici che la domotica può offrire a persone diversamente abili in termini di miglioramento della loro qualità della vita sono notevoli, anche quando le soluzioni abitative sono circocscritte. LivingTech e MOBOTIX, col supporto del distributore bergamasco C&D Elettronica, hanno operato un intervento pressoché unico nel nostro paese. Completamente finanziato dall'INAIL, esso permette a una ragazza di 26 anni, diventata tetraplegica a seguito di un incidente sul lavoro, di fruire in modo semplice e integrato di oltre una cinquantina di funzionalità.

Questo grazie all'impiego di un dispositivo mobile di Apple (iPod Touch), dove è stata installata HiDOM, una App progettata e realizzata da LivingTech grazie alla tecnologia MOBOTIX. Attraverso la connessione a un sistema wireless di cinque telecamere - una in ogni ambiente domestico ad eccezione del bagno - e a un videocitofono MOBOTIX, l'impianto domotico può accedere in tempo reale, 24 ore su 24, alle immagini di tutte le stanze, compresi giardino e perimetro esterno dell'abitazione. Il paziente accede alle immagini direttamente dal proprio iPod, che può essere indossato sia al polso sia al collo. Gesti quotidiani quali l'apertura del cancello, della porta, l'accensione o lo spegnimento della luce, la richiesta di assistenza, l'interazione con altre persone, sono possibili in via del tutto autonoma e sicura anche a chi è portatore di disabilità fisica o psichica.

Il sistema non si appoggia a una centrale di controllo, grazie alla tipologia di applicazione, che Riccardo Comper, titolare di LivingTECH, ha così illustrato: "Oltre che per la qualità delle immagini, di gran lunga superiore rispetto a qualsiasi altra tecnologia analoga, le telecamere MOBOTIX sono state scelte in quanto dotate di un webserver integrato per la gestione e la rielaborazione delle immagini, limitando così la larghezza di banda e lo spazio per l'archiviazione dei dati, senza necessità di installare alcun software aggiuntivo o personalizzato su PC o altri dispositivi esterni". Un altro fattore importante riguarda il contatto audio bidirezionale (dal paziente o verso il paziente) reso possibile dai microfoni integrati all'interno delle telecamere e dell' HiDome - e video - con l'esterno e con le diverse parti della casa. Per fini di sicurezza e di videosorveglianza, la telecamera all'interno del videocitofono può essere programmata per registrare immagini in modalità continua, oppure attivata in automatico da eventi predefiniti. Le immagini catturate dalle telecamere, comprensive di segnale audio, vengono poi archiviate all'interno della memoria del sistema, senza appunto alcuna necessità di installare un PC esterno alla telecamera per l'archiviazione dei dati.

www.mobotix.com


Tag:   Mobotix,   LivingTech,   domotica,   wireless,   telecamere,  

pagina precedente