martedì, 21 novembre 2017

News

Tecnologie

La “rinascita” del cavo coassiale per sistemi di videosorveglianza

30/06/2017

Battipaglia (SA) – “La videosorveglianza analogica in alta risoluzione è stata la chiave di svolta per rimescolare le carte e dettare legge sulle nuove tecnologie. Nonostante l’IP abbia compiuto passi da gigante nel semplificarne l’installazione e la fruibilità per l’utenza, non è riuscito a contrastare il predominio analogico: per questo motivo, il cavo coassiale per sistemi di videosorveglianza sta vivendo una vera e propria rinascita”: con questa riflessione inizia l’intervista ad Andrea Francesco Moneta, Responsabile Commerciale & Marketing Italia di Beta Cavi

Spesso sottovalutato dall’utente finale, ma non da produttori di apparati e professionisti della sicurezza, il cavo è un elemento chiave di interconnessione nei sistemi di videosorveglianza, sia in termini di affidabilità e performance dell’impianto sia per la sua resistenza.

 

Delle tendenze emergenti nel cablaggio dei sistemi TVCC, secsolution.com ha parlato con il manager di Beta Cavi. Questa è stata un’occasione per ripercorrere i successi dell’azienda nel nostro paese e all’estero – in particolare, in Brasile, dove Beta Cavi si sta affermando come leader di mercato – e per anticipare le novità da poco introdotte e quelle prossime al lancio.

 

L’intervista integrale al seguente link:

http://www.secsolution.com/intervista.asp?id=172

 



pagina precedente