martedì, 23 luglio 2019

Prodotti e tecnologie

Focus Product

Protezione del Perimetro: video + intrusione integrati

06/05/2019

Southwest Microwave è il produttore statunitense di sensori più innovativo nel campo della protezione perimetrale con oltre 70.000 sistemi installati in oltre 80 paesi nel mondo.
La famiglia di sensori INTREPID™ condivide caratteristiche comuni, quali la rilevazione del punto di intrusione con un metro di risoluzione, la calibrazione sul supporto di installazione e la possibilità di interagire con il sensore per visualizzarne il comportamento e modificarne le caratteristiche.
I sensori sono di tipo distribuito: tutto il componente è elemento sensibile ed un unico, rapido, processo di calibrazione armonizza la sicurezza con il perimetro.

Applicazioni

I moderni impianti di sicurezza impongono ai system integrator di far colloquiare fra loro sistemi di tipo e natura diversi per realizzare soluzioni inedite con prestazioni non comuni, di certo non disponibili “on the shelf” sul mercato. L’integrazione fra sistemi aggiunge valore alla soluzione, aumenta le prestazioni e permette anche di ampliare i margini. Southwest Microwave viene incontro ai system integrator con il protocollo unico di comunicazione.

Caratteristiche - Intrepid

La protezione distribuita di grandi aree richiede la possibilità di un feedback visivo sul potenziale punto di intrusione. I sistemi INTREPID™, proprio grazie alla capacità di fornire la coordinata del punto di intrusione, permettono di integrare sistemi video per movimentare telecamere PTZ ed estrarre dettagli dell’evento. In effetti l’elevata estensione dei perimetri esterni richiederebbe un numero notevole di telecamere fisse, con annessa (costosa) infrastruttura, e la necessità di gestire un numero elevato di flussi video. La soluzione PTZ permette in questo caso di ottimizzare le risorse soddisfacendo la norma EN 62676.

Distintività

Ma non è pensabile collegare decine, se non centinaia, di relè di allarme ad altrettanti ingressi (ammesso che ci siano) sulla telecamera o il NVR. I sistemi INTREPID™ grazie al protocollo di comunicazione unificato, forniscono una “bitmask” dello stato del perimetro, metro per metro (!), con una capacità di gestire lo stato di 3,2 Km ogni secondo. Questi dati consentono di generare eventi per richiamare direttamente le telecamere mediante, ad esempio, un comando http API. In questo modo tutte le movimentazioni delle telecamere (ed anche altre operazioni a livello di NVR) sono realizzate via software, senza dover cablare un solo relè.

Funzionalità

Ma c’è di più: una volta realizzata la logica di integrazione è possibile renderla più robusta ed efficace, ad esempio movimentando più telecamere insieme, in modo da inquadrare il bersaglio ed il tentativo di attacco da più lati. Una logica semaforica, poi, permette di svincolare le telecamere dall’evento in modo da esser pronte a gestire attacchi contemporanei e concorrenti.

Caratteristiche – protocollo di comunicazione

PIDS, importatore italiano di Southwest Microwave, è in grado di dare supporto sul protocollo di comunicazione, fornendo anche demo funzionali e collaborando con gli sviluppatori. Data la natura militare dei prodotti, il protocollo è in formato esadecimale (librerie o codice precompilato non sono ammessi, a meno di non disporre dei sorgenti). Questo garantisce funzionalità ed integrazioni “trasparenti” con ampia possibilità di personalizzazione.

Target

I sistemi INTREPID™ sono utilizzati per scopi di alta sicurezza in industrie strategiche, siti ad elevata criticità, aree militari, istituti di correzione ed anche siti residenziali di prestigio.


maggiori informazioni su:
http://pids.it/



pagina precedente
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2019

Videsorveglianza Urbana Integrata

Ethos Academy

  • Brugherio (MB)
    martedì 10 settembre

Videosorveglianza e Privacy

Spark

  • Padova
    mercoledì 25 settembre
  • Torino
    Giovedì 10 ottobre
  • Roma
    Giovedì 17 ottobre

Pillole formative

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Rimani aggiornato sulle nuove normative