venerdì, 30 settembre 2022

News

Business & People

Funerali della Regina Elisabetta: piani e procedure eccezionali per la sicurezza

17/09/2022

Si svolgeranno a Londra il 19 settembre le esequie solenni della Regina Elisabetta II ed è chiaro a tutti che questo evento, oltre che estremamente impegnativo sotto il profilo dell'organizzazione  logistica, sarà, dal punto di vista della sicurezza, “la più grande operazione di polizia e di mantenimento dell’ordine mai svolti nel Regno Unito”.

Queste sono parole dell'ex coordinatore dell’antiterrorismo della polizia nazionale Nick Aldworth che ha precisato che il livello di sicurezza sarà innalzato al livello massimo, anche al fine di scongiurare il rischio di attentati, alla luce del fatto che la cerimonia funebre si terrà in un clima di “minaccia globale di un livello molto diverso da quello dei precedenti funerali reali”.

Un eccezionale livello di protezione

I servizi di sicurezza dell’MI5 ritengono "significativo" l'attuale livello di minaccia nazionale: un rischio di attacco è concreto e questo allarme rende indispensabile la predisposizione di un livello di protezione della popolazione del tutto straordinario. La Gran Bretagna è stata infatti teatro di diversi attacchi terroristici negli ultimi dieci anni, alcuni dei quali hanno avuto luogo a Londra e a Manchester.

La Greater London Metropolitan Police ha avviato piani “ben sperimentati” per il periodo ufficiale di lutto di 10 giorni, che culminerà con la cerimonia di lunedi 19 settembre. La Greater London Police sta coordinando il suo piano di polizia con la British Transport Police, responsabile della rete di trasporto nazionale, e con la City di Londra, a cui si deve la responsabilità della messa in sicurezza dello Square Mile. Per i funerali di Stato della sovrana, i primi dopo quelli che furono riservati al premier Winston Churchill nel 1965, la polizia ha recuperato dai propri archivi vecchi protocolli anche per gestire all'insegna della massima sicurezza le varie fasi di accoglienza dei 500 dignitari stranieri, inclusi capi di Stati o di governo, che si attendono a Londra in queste ore e dei milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. 

Una presenza massiccia delle forze dell’ordine

Un numero enorme di agenti di polizia sarà in servizio per garantire la sicurezza delle persone - sarà vietato l'uso di elicotteri e di limousine e al principale scalo di Londra non vi sarà posto per aerei privati - e per prevenire qualsiasi potenziale crimine, anche se non mancano le preoccupazioni sulla capacità della polizia della Greater London di gestire l’immensa folla prevista nei momenti che precederanno il funerale, che avverrà nell'Abbazia di Westminster. Fonti del governo parlano di un dispiegamento imponente: 1.500 soldati per aiutare gli steward a comporre le file di persone, centinaia di cecchini posizionati sui tetti, 10mila agenti di polizia imoegnati sul territorio.

 

 

 



Tutte le news