mercoledì, 21 ottobre 2020

News

Business & People

Torino, un sistema di videosorveglianza potenziato e integrato per la sicurezza

02/09/2020

TORINO - Anche Torino, città che riteneva di essere da questo punto di vista in ritardo rispetto ad altre grandi città, dal 2021 avrà un alleato ancora più forte per la sicurezza. Saranno infatti in funzione 250 telecamere di videosorveglianza in più per le strade della città, visto che il Comune ha recentemente acquistato 250 telecamere, che andranno ad aggiungersi alle 107 già in funzione. Dal prossimo mese di gennaio saranno quindi in totale circa 360 i dispositivi pronti a vigilare sulla sicurezza della città.

Le nuove telecamere sono innovative dal punto di vista tecnologico ed entreranno a far parte del progetto di sicurezza Argo sviluppato dal Comune nel corso degli ultimi due anni, con l’obiettivo di supportare con occhi elettronici il lavoro delle forze dell’ordine, aiutando a prevenire i crimini e facilitando il riconoscimento dei soggetti coinvolti. I nuovi dispositivi saranno preziosi anche ai fini dell'identificazione di pirati della strada e per la sicurezza urbana durante i grandi eventi. 

Si tratta di un progetto innovativo che, attraverso la creazione di un “ecosistema” tecnologico ibrido basato su strutture periferiche e cloud, permetterà l’integrazione delle infrastrutture per il controllo della mobilità e del traffico con quelle della videosorveglianza per la sicurezza cittadina. Argo renderà possibile avere un’unica regia per il controllo e la gestione di sicurezza e mobilità in ambito urbano e permetterà inoltre di gestire in modo integrato gli aspetti di security e mobility in occasione di grandi eventi. 

L’80% dei nuovi dispositivi avrà una postazione fissa, mentre la parte restante verrà installata in modo temporaneo nei luoghi in cui si pensa che sia necessario, al fine di "accompagnare" la riqualificazione di alcune zone della città, che una volta portata a termine, non richiederà un sistema di videosorveglianza.

Investimento da un milione e mezzo di euro

Il progetto, approvato dalla Giunta, è stato finanziato da Palazzo Civico con 800 mila euro. Un ulteriore investimento da 700 mila euro è stato richiesto al Ministero dell’Interno, per un costo totale dell’opera di un milione e mezzo. Le prime telecamere che si accenderanno saranno 97, di cui una decina ancora da definirsi. In totale saranno 123 i siti costantemente monitorati una volta terminata l’installazione.

 

 



Tutte le news