martedì, 11 agosto 2020

News

Business & People

Coronavirus e distanziamento sociale in azienda: la gestione degli spazi nel lavoro

08/06/2020

MILANO - Il distanziamento sociale costituisce al tempo stesso uno dei più importanti, se non il più importante in assoluto, elemento di protezione nella lotta contro il Coronavirus e uno dei problemi che le aziende devono porsi in questa Fase 2 dell’emergenza Covid-19.

Ci sono scenari in cui un distanziamento sociale in azienda è particolarmente complesso, eppure è necessario per cercare di tornare il prima possibile alla normalità. Normalità che sarà differente da quanto eravamo abituati a considerare tale. Il virus non se ne andrà, dobbiamo abituarci a conviverci, e questo richiede un necessario ripensamento degli spazi e dei processi di lavoro.

Come funzionano le soluzioni di distanziamento sociale per le aziende

Esistono soluzioni integrate che possono aiutare a gestire questa esigenza di distanziamento, controllando la giusta distanza tra le persone ed il numero degli occupanti di una specifica area, tracciandone movimenti e interazioni e intercettando gli assembramenti.

Sono sistemi in grado di misurare in tempo reale la concentrazione di persone (dipendenti, collaboratori, consulenti, clienti, fornitori) in uno specifico luogo, con comunicazione di eventuali attese per gli accessi.

Wearable interconnessi per la gestione degli spazi

Una soluzione prevede l’utilizzo di strumenti wearable interconnessi tra di loro con diverse tecnologie (Bluetooth, Ultrawideband, NFC) in grado di riconoscere la distanza e di emettere un avviso sonoro nel caso di superamento di una soglia prestabilita. Nelle soluzioni più evolute i dispositivi possono fornire anche un altro importante alert nel caso in cui l’utente sia entrato in contatto nei giorni precedenti con una persona risultata positiva.

Sonde di rilevazione per il distanziamento

Un’ulteriore soluzione prevede l’utilizzo di sonde di diverse tecnologie (videoanalisi, Time of Fly, Sonar, Wi-Fi) in grado di calcolare la quantità delle persone e la distanza tra le stesse generando un messaggio di allarme quando il distanziamento sociale non viene mantenuto, e nello stesso tempo indicando il raggiungimento del numero massimo di persone consentito all’interno dell’ambiente bloccando automaticamente gli ingressi e/o fornendo una tempistica media di attesa dell’ingresso.

Un piano complessivo di gestione della crisi

Anche se ci stiamo man mano allontanando dalla fase acuta della crisi, è necessario mantenere alta la guardia. E il distanziamento sociale è solo una delle misure che le aziende sono chiamate ad adottare e implementare per garantirsi continuità di business. Occorre realizzare un piano complessivo di azioni, in linea con i recenti protocolli e cogenze normative, che includa la riorganizzazione degli spazi, l’ottemperanza al D.Lgs 81/98, la compliance con la privacy dei dati sanitari come definito dal GDPR nonché l’attivazione di un programma di prevenzione e di eventuale contenimento dei contagi di medio termine. Non per pessimismo ma perché è ormai irrinunciabile un approccio olistico alla sicurezza ed alla biosicurezza, similmente a quanto deve avvenire per il contrasto ad attacchi informatici.

Un piano aziendale integrato quindi che vada oltre la gestione della crisi e che tenga conto dei numerosi elementi che possono entrare in gioco nel mantenimento della continuità operativa delle Imprese e nella salvaguardia della salute.

(Maurizio Tondi, Director Security Strategy, Axitea) 

 



Tutte le news

Coronavirus e comparto sicurezza
Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »