martedì, 29 settembre 2020

News

Business & People

Fase 2, incentivi alle imprese per un ritorno al lavoro garantendo la sicurezza

27/04/2020

ROMA - Per affrontare il periodo di emergenza sanitaria connessa alla pandemia da SARS-CoV-2 è stato necessario adottare azioni contenitive che hanno richiesto, fra l’altro, la sospensione temporanea di numerose attività produttive.

In base alle stime riportate nella memoria scritta presentata dall’ISTAT al Senato della Repubblica il 25 marzo scorso, l’insieme dei settori attualmente non sospesi comprende 2,3 milioni di imprese (il 51,2% del totale).

Questo insieme rappresenta un’occupazione di 15,6 milioni di lavoratori (66,7% del totale), mentre i sospesi ammontano a circa 7,8 milioni (33,3%). Tuttavia, in considerazione del dato reale al netto di tutte le forme di lavoro a distanza e dell’incentivazione dei periodi di congedo e ferie, è stimabile, pure in assenza di un dato puntuale, che circa il 25% dei lavoratori hanno continuato a lavorare in presenza (strutture socio-sanitarie, forze dell’ordine, forze armate e i servizi essenziali della pubblica amministrazione, la filiera alimentare, le farmacie, i trasporti).

Tali misure contenitive, oltre che per ridurre le occasioni di contatto sociale sono state necessarie per le caratteristiche intrinseche dell’attività lavorativa per il rischio di contagio: il rischio da infezione in molti luoghi di lavoro è infatti serio e concreto.

Tornare al lavoro. La Fase 2 in sicurezza. Gli incentivi Inail

E' necessario quindi che ogni azienda adotti misure graduali e adeguate al fine di consentire, in presenza di indicatori epidemiologici compatibili, un ritorno progressivo al lavoro, garantendo adeguati livelli di tutela della salute e sicurezza di tutti i lavoratori.

Con gli Avvisi pubblici di finanziamento, l'Inail sostiene gli interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro nei limiti della normativa europea per gli aiuti di Stato. Nell’Avviso pubblico sono indicati i requisiti richiesti per la partecipazione.

Finalità: Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

Modalità di richiesta: Attraverso i servizi online del portale Inail; Pec (Posta elettronica certificata).

Modalità di ricezione provvedimenti e comunicazioni: Pec.

Modalità di erogazione del servizio: In caso di concessione dell’incentivo, l’Istituto eroga il finanziamento attraverso bonifico sul conto corrente indicato in sede di domanda.

 


maggiori informazioni su:
https://www.inail.it



Tutte le news