martedì, 26 maggio 2020

News

Business & People

Meno costi del lavoro e personale felice: si può

17/04/2020

MILANO - Il costo del lavoro è una questione annosa e divisiva: l’Italia si colloca infatti al terzo posto nella classifica dei 36 Paesi Ocse in base al cuneo fiscale, con una differenza media del 47,9% tra costo per il datore di lavoro e retribuzione netta del dipendente (dati: Taxing Wages 2019).

In sostanza, il personale è di gran lunga la voce di spesa che incide di più sul bilancio aziendale, con un peso che spazia dal 65% al 79%. Esistono però diverse soluzioni per ridurre la spesa del personale o per gestirlo in modo più profittevole. Con soddisfazione per entrambe le parti. 

Giuseppe Ligotti - Vice Presidente nazionale di Federlavoro, membro del comitato dei sindacalisti d’impresa e della commissione dilavoro per la definizione dei CCNL in Conflavoro PMI, prosegue questa trattazione nel suo articolo. 

Per proseguirne la lettura: https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=809

 

 



Tutte le news