domenica, 5 aprile 2020

News

Stai navigando il microsite di: secsolutionforum

Eventi

Secsolutionforum 2020: welfare aziendale, i benefici dell’ottimizzazione

10/03/2020

Pescara - Un nuovo concetto di cultura aziendale, sfruttando le opportunità offerte dalla legislazione e non solo. Se ne parla a secsolutionforum.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Giuseppe Ligotti consulente aziendale, Vicepresidente Nazionale di Federlavoro, Presidente Territoriale di Federlavoro e Conflavoro Pmi Varese, membro del comitato dei sindacalisti d’impresa in Conflavoro Pmi per la definizione dei CCNL. Ligotti ha intrapreso da tempo la missione di diffondere una cultura aziendale nuova, promuovendo tutti gli strumenti utili che le normative di legge del lavoro mettono a disposizione.

Ottimizziamo i costi per aiutare le imprese

L’obiettivo è ottimizzare l’efficienza dei costi di impresa e migliorare sia il rendimento che il benessere aziendale. Quando si intraprende un qualsiasi discorso a proposito delle difficoltà delle aziende italiane non è arduo immaginare le numerose problematiche che imprenditori e lavoratori si trovano ad affrontare ogni giorno. Il problema numero uno ovviamente è il costo del lavoro: ogni azienda deve destreggiarsi al meglio per mantenere il delicato rapporto costo/guadagno e la sfida sta diventando sempre più complicata. Non esiste la bacchetta magica e allo stato attuale non si può nemmeno sperare in qualche alleggerimento della pressione fiscale. Gli imprenditori cercano di andare incontro ai propri lavoratori, ricercando soluzioni che rispondano alle norme di legge senza penalizzare nessuna parte in gioco. Logicamente, poiché nessuno vive d’aria, i dipendenti sono legati al proprio compenso e ogni proposta che si discosta dal convenzionale può generare obiezioni. Le soluzioni per migliorare le imprese esistono eccome, ma il discorso è molto complesso e ampio e spesso mancano tempo e conoscenze per affrontarlo al meglio.

Cambiamo la cultura del lavoro

“Occorre innanzitutto iniziare a cambiare la cultura del lavoro e l’approccio rigido che si tende ancora ad avere verso di esso, sia da parte degli imprenditori che dei lavoratori. Il lavoro è diventato sempre più fluido e non può più essere visto soltanto come qualcosa di monetizzabile, serve qualcosa di più del semplice rapporto economico. Esistono molti strumenti che permettono all’azienda di generare valore per il dipendente traendone benefici per ambo le parti; alcuni vantaggi che non sono più strettamente legati al compenso ma che in fin dei conti rappresentano il contributo di apprezzamento che il datore di lavoro offre alle proprie risorse.” Spiega Ligotti. “Bisogna quindi provare a guardare l’azienda da una prospettiva differente e comprendere quali e quanti incentivi possono andare a sommarsi al compenso del lavoratore e che, a conti fatti, non differiscono in termini di valore dal vecchio concetto di busta paga. Ad esempio, è possibile motivare i propri collaboratori con soluzioni alternative superando la visione delle competenze in busta, che sono poco gratificanti per il lavoratore e molto dispendiose per l’azienda, ad esempio con un contributo dell’azienda a favore della rata per l’affitto della casa di residenza del lavoratore.”

Usciamo dal  guscio

Approfondendo il discorso, Ligotti è certo che un lavoro più dinamico e produttivo è possibile senza aumentare i costi contributivi e aziendali, mantenendo alti livelli di soddisfazione del lavoratore. “All’inizio gli imprenditori sono titubanti di fronte a queste possibilità, poiché nella maggior parte dei casi non c’è adeguata conoscenza e informazione” ha affermato, confermando che il primo ostacolo da superare è il poco tempo che l’imprenditore ha a propria disposizione per dedicarsi ad apprendere e studiare come utilizzare questi strumenti. “Con alcuni consulenti del lavoro e commercialisti che, devono destreggiarsi tra numerosi adempimenti e continui cambiamenti delle normative, ho instaurato ottimi rapporti di collaborazione per proporre adeguate politiche di efficientamento dei costi del personale ai propri clienti” ha aggiunto. 

Soddisfiamo le singole esigenze

Il progetto di Giuseppe Ligotti è complesso e meticoloso: dopo un primo approccio con l’ambiente aziendale si inizia con l’analisi delle esigenze e delle problematiche: “Le aziende hanno fattori comuni, ma nessuna è uguale ad un’altra, sono ecosistemi unici” prosegue. “Infatti, ogni azienda è come una famiglia, fatta di equilibri più o meno fragili. L’importanza di un corretto audit è fondamentale e occorre valutare ogni aspetto, dettagli compresi, per poi individuare gli ostacoli e tracciare un piano di azione.” Spiega Ligotti sottolineando quanto sia importante la valutazione a 360°. “Prima di tutto va riconosciuta la causa di un problema prima di intervenire toccando i delicati meccanismi all’interno di un’azienda e agire sempre con delicatezza evitando gli ingressi a gamba tesa. Il risultato finale è quello di riuscire a consolidare il rapporto di scambio reciproco azienda-dipendente che dovrebbe sempre essere 1:1” conclude Ligotti. Il primo passo da fare è pertanto l’ampliamento delle conoscenze che l’azienda deve avere nel momento di intraprendere questo percorso.

Vieni a Pescara il 18 giugno

La formazione e l’acquisizione delle competenze è fondamentale per costruire e consolidare la struttura di un’azienda, specialmente in un momento di incertezza come quello che stiamo vivendo. In questo contesto le aziende devono fare del loro meglio per rimanere competitive in un mercato che cambia rapidamente, non solo dal punto di vista dell’offerta ma anche come organizzazione interna. Ligotti sarà presente il prossimo 18 giugno presso il Padiglione “Daniele Becci” di Pescara in occasione di secsolutionforum, per dare la possibilità a tutti i professionisti e alle aziende del settore della sicurezza di comprendere le numerose opportunità da cui possono trarre beneficio, rispondere alle domande e chiarire i dubbi.

 

La partecipazione è gratuita, preregistrati su https://www.secsolutionforum.it/registrazione.asp



Tutte le news

L'evento di Ethos Media Group che getta un ponte tra sicurezza fisica e logica, nel segno di una convergenza che è ormai il tratto dominante dell'evoluzione in atto.

Il nuovo palcoscenico della convergenza
La convergenza e l'integrazione tra sicurezza fisica e logica impone a tutti gli operatori della scurezza di intercettare, comprendere e cavalcare il cambiamento: questo processo di integrazione, sta causando difficoltà a tutti gli attori coinvolti che devono adattarsi a muoversi in uno spazio in cui non hanno ancora esperienza. Il mercato è chiamato a rispondere non solo con soluzioni tecnologiche adeguate ma anche con professionalità e competenze a tutto tondo che oggi mancano.

Dove sta andando il mercato?
Verso la professionalizzazione, la formazione continua.
Con l'entrata in vigore del GDPR si è alzata ancora di più l'attenzione di aziende, organizzazioni e istituzioni verso i temi della sicurezza della cybersicurezza e della privacy. Che cosa è cambiato effettivamente?

E le norme?
Chi non rispetta le norme, non solo dettate dal GDPR, mette a rischio non solo la propria azienda ma anche i propri clienti.  Quali sono i nuovi scenari e le tendenze?

Cultura, Formazione, EXPO
L'evento è strutturato come una Mostra Convegno, con una parte formativa e un'area espositiva, e muove dall'esperienza maturata da Ethos Media Group con le due manifestazioni di punta della Sicurezza e dell'ICT (IP Security Forum e festival ICT) di cui conserva i caratteri che ne hanno fatto la storia: contenuti e formazione di qualità, presenza di esperti del settore e patrocini delle più importanti associazioni del settore, oltre che partner tecnologici tra i protagonisti della scena italiana e internazionale.

secsolutionforum è un evento rivolto a produttori e distributori da una parte, installatori, progettisti, rivenditori e integratori di sistemi di sicurezza dall'altra.

Secsolutionforum.it

I video secsolutionforum

Conciliare comfort e sicurezza negli ingressi automatizzati
Nate per fornire comodità agli utenti, le automazioni per ingressi si confrontano con i temi della sicurezza. Ne parla Michele Scaramuzza, Training Leader ed Esperto di Prodotto in Ditec Entrematic, illustrando alcune soluzioni che rispondono alla domanda di sicurezza degli utilizzatori e ai requisiti della normativa di settore.

Protezione antincendio attiva per i quadri di processo
Pier Carlo Ciapparelli, Key Account Manager DEF Italia, spiega cosa si intenda per protezione antincendio attiva e quale sia il suo ruolo nella protezione dei processi industriali, per rilevare precocemente e spegnere principi d’incendio dei quadri elettrici.

Tecnologia e sicurezza dei dati nell’antintrusione e nell’antincendio
Antintrusione e antincendio sono pienamente entrati nel mondo digitale, con tutti i vantaggi ma anche con tutti i rischi che ne conseguono. Come conciliare tecnologia e sicurezza? Ne abbiamo parlato con Stefano Morelli, Sales Manager di INIM Electronics.

La qualità dell’antincendio passa dalla formazione degli operatori
Sulle sfide del mercato dell’antincendio si concentra Peter Mita, Membro del Consiglio Direttivo di ANIE Sicurezza. Focus sulle opportunità e i rischi dell’evoluzione normativa e sulla necessità di formazione per raggiungere la “qualità totale” degli impianti.

Sicurezza: un nuovo approccio per affrontare i mercati del futuro
Andamento e prospettive del mercato italiano della Security. Ne parla Giordano Turati, Membro del Consiglio Direttivo di ANIE Sicurezza, concludendo con un invito all’unione di tutti gli attori della filiera, per affrontare mercati che saranno molto diversi nei prossimi anni.

Tempo di convergenza, la parola al presidente di ANIE Sicurezza
Tecnologie emergenti e convergenza tra sistemi tecnologici differenti: le opportunità superano le criticità? Lo abbiamo chiesto al Presidente di ANIE Sicurezza, Giulio Iucci, che ha aperto l’edizione 2019 di secsolutionform.

Sicurezza perimetrale: i punti fermi per soluzioni ad alta prestazione
Franz Xaver Bössl, ingegnere elettronico e R&D Manager di PIDS, svela i segreti per ottenere soluzioni performanti nell’antintrusione perimetrale.

Sicurezza Urbana e Videosorveglianza: tra privacy e attività di polizia
Con Gianluca Sivieri - Esperto di Polizia Giudiziaria e di controllo del territorio con sistemi di videosorveglianza e tecnologie evolute – focus sulle nuove opportunità che si aprono per le forze di polizia e per le amministrazioni locali per un controllo più efficace degli spazi urbani, grazie alle risposte normative, da una parte, all’evoluzione tecnologica dall’altra.

Videosorveglianza e Privacy, istruzioni per l’uso
A partire dal 25 maggio 2018, con la piena applicazione del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, anche la videosorveglianza si adegua. Cosa resta del precedente provvedimento? Che cosa cambia? In pochi minuti, Marco Soffientini – avvocato, esperto di Privacy e Diritto delle nuove Tecnologie, docente Ethos Academy – riepiloga e spiega i punti fermi della nuova disciplina Privacy.

Tutte le norme che gli operatori della sicurezza devono conoscere
Obblighi e responsabilità civili e penali, in caso di inosservanza delle normative o di inadempimenti contrattuali: l’efficace sintesi di Roberta Rapicavoli – avvocato, esperto di Privacy e Diritto Informatico e docente Ethos Academy – delle tante norme di riferimento per chi opera nel settore della sicurezza.

Per vendere sicurezza non basta più un buon prodotto!
Che cosa conta oggi per vendere sicurezza a un consumatore sempre più informato e “affamato” di soluzioni risolutive? Uno spunto utilissimo in questa breve videointervista a Fabrizio Badiali, formatore e docente Ethos Academy.

Conoscenza normativa: un must nell’equipaggiamento dell’installatore di sicurezza
Quanto incidono la competenza tecnica e la conoscenza della normativa di riferimento per differenziarsi e proporre servizi di qualità? Abbiamo rivolto la domanda ad Antonio Avolio, ingegnere elettronico, formatore e docente Ethos Academy, che in questa breve intervista introduce anche il tema della certificazione.

Secsolutionforum, Ditec Entrematic. La sicurezza nel settore delle automazioni per ingressi
Gli ingressi automatici sono sempre più diffusi e spaziano dai cancelli ai portoni, dalle porte per garage alle porte automatiche per negozi e centri commerciali.

articoli secsolutionforum

secsolutionforum 2019: vinci tu, vinco io
15/07/2019
della Redazione “Grande. E’ stata definita così l’edizione pescarese di...

TVCC-cyber proof: primo Think Tank a secsolutionforum
10/09/2018
della Redazione Quali sono i principali rischi cyber che minacciano i sistemi TVCC? Quali best practice...

A secsolutionforum, convergenza tra sicurezza fisica e logica
05/07/2018
della Redazione Sono tanti gli spunti di riflessione e le sfide che a Secsolutionforum Security &...

Secsolutionforum security e cyber technologies
03/05/2018
della Redazione E’ Milano la sede prescelta per la prima edizione della nuova proposta di happening...

GDPR: sicurezza fisica e sicurezza logica, due facce della stessa medaglia
20/03/2018
di Roberto Giovanni Loche La rapida evoluzione delle tecnologie ha avuto un profondo impatto sulla...

Quando la sicurezza fisica sposa la sicurezza cyber
06/03/2018
della Redazione Alcuni matrimoni durano una vita, altri pochi mesi, ma tutti sono accomunati da un...