sabato, 19 settembre 2020

News

Business & People

Cybercrime e sicurezza dei domini, come proteggere il brand

01/01/2020

MILANO - Le linee di demarcazione tra la protezione del brand e la sicurezza informatica stanno diventando sempre più sottili poiché l’una influenza l’altra. Secondo l’ultima ricerca di MarkMonitor, azienda specializzata nella protezione del brand online, negli ultimi 12 mesi l’86% delle aziende ha subito diversi attacchi tra cui phishing, impersonificazione del sito web, malware, truffe di business e-mail compromise, oltre che smishing e vishing.

I rischi maggiori per i brand e i consumatori riguardano il phishing, i social media e i siti web non autorizzati, sebbene le pagine ufficiali dei brand siano quelle maggiormente attaccate. I cybercriminali cercano di sfruttare i brand per ottenere un ritorno economico diretto o sotto forma di acquisizione di informazioni sensibili e il brand non è l’unico che può subire abusi, tra cui danni alla reputazione e perdita di ricavi, anche i consumatori e i loro dati sono a rischio.

Il potenziale difensivo/offensivo dell’Intelligenza artificiale

Se la tecnologia rappresenta la soluzione, spesso può diventare anche parte del problema, poiché la sofisticazione degli attacchi informatici viaggia di pari passo con l’evoluzione tecnologica. L’uso dell’AI ha potenziale difensivo/offensivo: può aumentare drasticamente le violazioni online dovute all'affective computing, potendo riconoscere, rispondere e manipolare le emozioni umane, oppure può, unitamente a nuove tecnologie come big data e machine learning, essere utilizzato per il monitoraggio dei rischi nel dark web.

Akino Chikada, Senior Product Marketing Manager, MarkMonitor prosegue queste riflessioni nel suo articolo. Per proseguire la lettura:  

https://www.secsolution.com/articolo.asp?id=783  

    



Tutte le news

Check APP per la videosorveglianza

Calendario Corsi 2020

INTERACTIVE LIVE STREAMING
23-24-25 settembre 2020

Formazione privacy

  • Videosorveglianza e privacy: tecnologie, GDPR, videosorveglianza, cosa cambia?
    Validato da TÜV Italia
  • 10 domande sulla Privacy
    Validato da TÜV Italia

Formazione Norme CEI

  • Norma CEI 64-8: Criteri di prestazione dell'impianto elettrico
    Validato da TÜV Italia
  • Realizzi un impianto antintrusione secondo la norma?
    Validato da TÜV Italia
  • Norme CEI: Analisi e valutazione del rischio
    Validato da TÜV Italia

Formazione Antincendio

  • Il nuovo Codice di Prevenzione incendio

Formazione Responsabilità

  • Obblighi e responsabilità per gli operatori della videosorveglianza
    Validato da TÜV Italia

Formazione Commerciale

  • Vendere Sicurezza - Prima e dopo il Covid: come è cambiata la vendita

Formazione Manageriale

  • Welfare aziendale: come costruire un piano di successo

Videsorveglianza Urbana integrata

  • Per Operatori della Pubblica Amministrazione
    23 settembre, 9:00-12:30

Privacy Channel

Ethos Academy

  • Nuova data Privacy Officer e consulente della privacy nel settore Videosorveglianza
    Bologna, 29-30 Ottobre

Tecniche di vendita

Vitekna

  • Vendere sicurezza 2.0: dopo il Covid-19 come cambia la vendita
    Cercola (NA), 3-10-17 ottobre

Vigilo4You - Vigilanza Group

  • Vendere sicurezza oggi
    Brescia, data in definizione

Pillole formative

DST
Norme CEI sistemi videosorveglianza

  • Cologno Monzese (MI)
    data in definizione

Ethos Academy propone corsi propedeutici che portano alla certificazione degli operatori
Scopri la programmazione »

Coronavirus e comparto sicurezza