Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Sacro Monte di Varallo: la Fondazione Enzo Hruby protegge un antico complesso devozionale

07/09/2011

MILANO - Un nuovo, importante impegno attende la Fondazione Enzo Hruby, la prima Fondazione italiana ed europea per la protezione dei beni culturali. Il Consiglio d'Amministrazione ha infatti recentemente deliberato di sostenere gli oneri per la protezione del percorso e delle cappelle del Sacro Monte di Varallo, in Valsesia, il primo Sacro Monte (risale al 1846) edificato in Italia. L'estensione e la complessità dell'area protetta rendono eccezionale l'iniziativa, sia a livello culturale sia sul piano tecnologico. I particolari dell'intervento saranno resi noti lunedì 19 settembre p.v., in occasione della conferenza stampa indetta dal Comune di Varallo e dalla Fondazione Enzo Hruby, che avrà luogo presso la sede del Municipio di Varallo.

"Siamo particolarmente orgogliosi di aver assunto questo impegno – ha dichiarato Carlo Hruby, Vice Presidente della Fondazione – soprattutto perché per la prima volta la nostra Fondazione interviene su un sito inserito nel 2003 dall'Unesco nella lista del patrimonio mondiale dell'umanità, riconoscendone così l'inestimabile valore artistico e culturale". L'intervento rappresenta un valido esempio di come la tecnologia più all'avanguardia possa essere utilizzata in maniera corretta e non invasiva per tutelare un patrimonio storico, artistico e religioso di straordinario rilievo. L'impianto di sicurezza, che prevede il ricorso alle più avanzate tecnologie di videosorveglianza e registrazione delle immagini, sarà realizzato con la collaborazione della società Centro Sistemi Antifurto di Torino, partner tecnico della Fondazione in questo progetto. Tra le varie installazioni che la società ha già realizzato su incarico della Fondazione si segnala la protezione della Sacra Sindone presso il Duomo di Torino durante l'ultima Ostensione, nel maggio del 2010.

www.fondazionehruby.org



pagina precedente