Applicazioni e soluzioni

Application Case

Soluzioni integrate per vari siti di produzione elettrica

29/07/2011

Stato di fatto e sfida tecnologica

 

Un noto produttore di energia elettrica aveva la necessità di proteggere i propri siti produttivi disseminati in tutta Italia, ciascuno dei quali conteneva un palazzo uffici di tre piani ed una specifica unità di produzione energetica. Gli stabilimenti erano da considerarsi ad alto rischio: un uso improprio o disattento delle strutture avrebbe infatti potuto risolversi in un black out generale e, poiché ciascuna unità produttiva contiene dei livelli di elettricità elevati, alcune aree potevano essere rese accessibili solo a personale autorizzato. In passato, inoltre, ciascun sito veniva gestito da un security manager locale. Questa forma parcellizzata di gestione era ormai divenuta inadeguata ed eccessivamente onerosa, esigendo di fatto la presenza di un security manager full time per ciascun sito - anche in quelli a scarso rendimento. Infine, le singole unità produttive non potevano essere monitorate in real-time dall'esterno degli edifici. Il committente cercava quindi una soluzione totalmente integrata per garantire la sicurezza di ciascun sito, ridurre i costi del personale di sicurezza e assicurare una gestione integrata della sicurezza da un'unica centrale di controllo regionale.

 

La tecnologia messa in campo

 

La scelta della committenza è ricaduta su Sintel Italia, un integratore leader in Safety & Security, con circa 70 dipendenti e un centro dedicato a ricerca e sviluppo. Sintel Italia progetta, realizza e commercializza sistemi integrati rivolti a un target di fascia alta (Pubblica Amministrazione). Sintel aveva la necessità di utilizzare ed integrare la centrale d'allarme ProSYS di Risco, individuata come la più idonea per la gestione di vari impianti tecnologici. I siti andavano poi protetti con rilevatori da esterno (WatchOUT) e da interno (Iwise G3). Era poi necessario supervisionare tramite un software a mappe grafiche la parte relativa alla Sicurezza. Risco Group ha quindi presentato a Sintel la piattaforma SynopSYS per la parte sicurezza, mostrando in una simulazione in real time le straordinarie perfomance di questa soluzione, la sua grande stabilità e allo stesso tempo la sua semplicità di utilizzo. Trattandosi di più realtà da gestire, disseminate sul territorio nazionale e distinte per caratteristiche e per esigenze, Risco Group ha fornito (oltre alle centrali ProSYS, alle schede di rete e ai rivelatori doppia tecnologia) dei pacchetti RSYPACK002 RSYPACK004 e RSYBASIC000A poiché alcuni siti, in un prossimo futuro, dovranno essere upgradati e controllati da un'unica postazione situata remotamente rispetto agli impianti.

 

Le tecnologie Risco scelte da Sintel sono quindi:

 

• SynopSYS™ (piattaforma di Security e Building Management), che permette il controllo e il monitoraggio di tutti i siti in tempo reale da una sola centrale di controllo, supervisionata e diretta da un unico security manager;

 

• ProSYS™ (sistema integrato di sicurezza con motion detector);

 

• WatchOUT™ (rivelatori esterni) per proteggere i perimetri dei vari siti senza falsi allarmi;

 

• iWISE™ (rivelatori con tecnologia Anti-Cloak™) per rilevare efficacemente gli intrusi passando alla modalità solo microonda quando la temperatura è analoga a quella del corpo umano o quando si identifica un tentativo di mascheramento.

 

Benefici a breve e medio termine

 

Sintel è rimasta pienamente soddisfatta dell'affidabilità delle soluzioni Risco Group, apprezzando in particolare la possibilità di gestire il sistema ProSYS attraverso la piattaforma SynopSYS. Sul lato cliente, SynopSYS ha permesso di ridurre i costi, ottimizzando al contempo la gestione e la sicurezza della molteplicità dei siti produttivi.

 

www.sintelitalia.it, www.riscogroup.it



pagina precedente