Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Sicurezza e domotica 3.0: integrazione totale, totale tranquillità

27/01/2016

L’integrazione tra sistemi antintrusione, videocitofonia, controllo accessi e gestione di allarmi tecnici consente di proteggere un edificio a 360°. Massima integrazione per garantire la massima sicurezza: oggi è possibile grazie CAME DOMOTIC 3.0, il nuovo sistema domotico di Came, gruppo riconosciuto in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation.

La capacità del sistema domotico CAME DOMOTIC 3.0 di essere perfettamente compatibile con i sistemi di sicurezza Came, ne permette la perfetta integrazione, che si traduce in semplicità di fruizione e controllo dei due sistemi, anche in contemporanea, tramite un unico terminale.

Grazie alla tecnologia Came Connect, che assicura il collegamento del sistema domotico al Cloud Came, sia l’utente che l’installatore possono gestire da remoto i dispositivi installati. Dopo aver scaricato l’apposita applicazione, il proprietario può controllare ovunque si trovi lo stato di tutti gli ambienti e le immagini delle telecamere, attivare scenari, gestire le utenze e interagire con la propria abitazione in qualsiasi momento e in tutta sicurezza. Allo stesso modo l’installatore, con un semplice collegamento Internet, può interfacciarsi con l’impianto, effettuare operazioni di verifica e diagnostica e supportare l’utente in qualsiasi momento intervenendo in modo rapido ed efficace in caso di anomalie.

Sicurezza e domotica

La rete LAN permette di collegare al sistema domotico le centrali antintrusione della linea CP di Came, al fine di avere un controllo centralizzato dei due sistemi. Questo collegamento permette inoltre un reciproco scambio di informazioni tra i due impianti. È possibile programmare azioni sul sistema domotico al verificarsi di eventi nel sistema di sicurezza, come ad esempio accendere le luci del giardino quando una barriera esterna rileva un’intrusione. La sicurezza Came è anche garantita dalla possibilità di collegare al sistema domotico rivelatori per allarmi tecnici in modo da prevenire fughe di gas o allagamenti e dalla possibilità di trasmettere le segnalazioni di allarme all’utente, scongiurando così il pericolo di danni alle persone e alle cose.

Possono inoltre essere programmati scenari che agiscano su entrambi i sistemi, come ad esempio lo scenario “ESCO”, che con un unico comando consente di spegnere le luci, abbassare le tapparelle, inserire la centrale antifurto, ecc. In questo modo l’impianto domotico e quello antintrusione sono perfettamente integrati ma conservano la propria autonomia impiantistica e restano conformi alle rispettive normative di prodotto. I moduli domotici radio possono essere integrati con i dispositivi radio della gamma antintrusione Came per ottenere interessanti soluzioni impiantistiche. E’ possibile, ad esempio, programmare l’accensione delle luci di un edificio al passaggio di una persona nella zona controllata da un rivelatore volumetrico. Il rivelatore volumetrico radio 001SIR215WL della gamma Came può essere programmato per attivare l’uscita di un modulo domotico OH/1O16WL in modo temporizzato, garantendo l’illuminazione di ingressi, zone buie o scarsamente illuminate e la sicurezza di aree sensibili, potenziando, ove presenti telecamere di sorveglianza, le capacità di rilevazione di intrusioni.

Comfort e risparmio energetico

 

I rivelatori radio perimetrali e volumetrici della linea sicurezza Came possono inoltre integrarsi con il sistema di termoregolazione Bpt al fine di garantire il comfort abitativo e il risparmio energetico. Ad esempio, il cronotermostato touch screen radio TH/500 WH WL ed il relativo modulo di uscita OH/1O16WL possono essere abbinati ad un rivelatore perimetrale radio 001STXW003WL. Aprendo la finestra su cui il rivelatore è stato installato, il controllo di temperatura verrà automaticamente escluso evitando così inutili sprechi di energia. Utilizzando invece un rivelatore volumetrico radio 001SIR215WL, dopo un intervallo di tempo (pari a 2 ore) dall’ultima rilevazione di presenza, ovvero in assenza di persone nell’abitazione, il cronotermostato regolerà la temperatura ad un valore fisso (e programmabile). Questa applicazione evita sprechi di energia dovuti all’accensione del riscaldamento quando nessuno è in casa. 

 


maggiori informazioni su:
http://www.came.com


Tag:   Came,   sicurezza,   domotica,   controllo accessi,  

pagina precedente