Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Definizione 4k per telecamere antivandalo

16/05/2016

Le nuove telecamere True 4K SFV781L e SPV781L di Panasonic rappresentano la soluzione ideale per una videosorveglianza a definizione ultra elevata ed altissime prestazioni, destinata ad aziende e istituzioni che abbiano l’esigenza di coprire grandi spazi ottimizzando i costi, senza rinunciare a risultati eccellenti in termini di qualità dell’immagine.

La qualità del 4K

 Dal punto di vista tecnologico, le nuove telecamere si avvalgono della definizione 4K, nella quale Panasonic ha investito molto - nello specifico nel contesto delle applicazioni al settore della videosorveglianza - avendone compreso fin dalla nascita opportunità e potenziali benefici per gli utenti finali. Questa tecnologia è ideale per un alto numero di applicazioni e risponde alle specifiche esigenze di sicurezza e protezione di luoghi esposti a maggiore rischio, ossia di contesti in cui è fondamentale mantenere costante un altissimo livello di sicurezza.

Le telecamere 781L di Panasonic sono antivandalo e ricche di funzionalità rivoluzionarie che le rendono soluzioni ideali per il monitoraggio di aree urbane quali incroci stradali, piazze, parcheggi, luoghi a rischio - ad esempio tribunali e penitenziari; contesti coinvolti nell’ambito dei trasporti e della logistica, ad es. aeroporti, stazioni ferroviarie, magazzini e banchine portuali o terminali hub; dell’industria e degli stabilimenti; istituti bancari; punti vendita al dettaglio e molti altri luoghi.

In tutti questi ambiti la risoluzione 4K permette di offrire superiori livelli di nitidezza delle immagini e di restituire una particolarità dei dettagli prima d’ora assolutamente impensabile.

Più superficie, meno telecamere

 Grazie alle nuove specifiche, le telecamere Panasonic sono in grado di coprire grandi superfici utilizzando un numero di macchine inferiore a quelle che servirebbero avvalendosi di sistemi tradizionali. Questo perché una speciale tecnologia di compressione genera file di dimensioni sette volte inferiori a quelli prodotti dalle altre telecamere 4K in commercio. La 781L presenta, tra i suoi vantaggi, anche l’attenzione ai costi complessivi dell’impianto di videosorveglianza che la vede coinvolta. Grazie alle sue caratteristiche, infatti, implementare questo tipo di soluzione significa per le aziende risparmiare notevolmente sui costi delle staffe, dei cavi, del montaggio a parete e su tutte le altre spese operative inerenti l’installazione e manutenzione, operazioni sempre richieste e non trascurabili quando si ha a che fare, invece, con telecamere TVCC tradizionali.

Trattandosi di un dispositivo 4K, e al contempo grandangolare che mantiene ottimale la definizione in qualunque area dell’immagine, dal centro fino agli angoli, è sufficiente installare una sola macchina per singolo ambiente per ottenere una copertura totale. La nuova telecamera garantisce una visione quattro volte più ampia delle telecamere da 1080p e addirittura 9 volte superiore alla classe da 720p.

Grazie al funzionamento PTZ virtuale, l'operatore può concentrarsi su un settore di ripresa più piccolo, pur continuando a registrare l'intera area, in modo da catturare ogni dettaglio importante. Un altro fattore di qualità è legato all’ottica; Panasonic ha realizzato per la serie 4K dello speciale zoom ottico motorizzato 6X 4.2 – 25.2mm in grado di coprire un angolo di ripresa orizzontale che varia da 100° a 17°, garantendo un’ampia gamma di applicazioni e semplificandone l’installazione.

Uno dei punti di forza è il nuovo sensore MOS da 1/7” a 12MegaPixels. Pur essendo la telecamera ad altissima risoluzione, infatti, grazie a questo nuovo sensore, combinato con l'obiettivo F1.6 True 4K, il dispositivo è in grado di mantenere una sensibilità di 0,3lux a colori e 0,04lux in bianco e nero, caratteristiche non comuni per camere di questo tipo che la rendono la migliore della sua categoria. La risoluzione massima invece può essere di 12Mpix (4000x3000p) in rapporto di formato 4:3 o 4K UltraHD (3840x2160p) in rapporto 16:9.

Il supporto di multipli flussi di streaming H.264 (High Profile) e JPEG, assicura l'esecuzione simultanea del monitoraggio in tempo reale e della registrazione ad alta risoluzione. La telecamera integra, inoltre, un faro ad infrarossi SmartLed, che permette registrazioni nitide e chiare anche a 0,0 lux nell’intera area dell’inquadratura.

I nuovi modelli WV-SFV781L (dome) e WV-SPV781L sono entrambi certificati IP66, NEMA4x e IK10 per la resistenza agli impatti e a condizioni meteorologiche proibitive. Entrambe le telecamere sono dotate, inoltre, di una particolare calotta di protezione che possiede un sistema chiamato RainWash, in grado di impedire ad acqua e sporco di depositarsi, per mantenere costante nel tempo l’alta definizione dell’immagine. Ciò contribuisce ulteriormente a ridurre i costi per la manutenzione, evitando l’effetto gocce di pioggia e polvere senza richiedere interventi tecnici sulla telecamera.

 

 

 

 

 


maggiori informazioni su:
http://security.panasonic.com


Tag:   Panasonic,   4k,   tvcc,   telecamere,   videosorveglianza,  

pagina precedente