Applicazioni e soluzioni

Prodotti

IBM ha presentato nuove tecnologie nell'ambito del cloud computing

28/03/2011

MILANO - In occasione dell'evento Pulse 2011 di Las Vegas, IBM ha presentato nuove tecnologie nell'ambito del cloud computing. Tra questi un nuovo software in grado di accelerare la trasformazione di un intero data center per aiutare i clienti a gestire al meglio gli ambienti cloud virtualizzati, al fine di ottenere maggiore efficienza, agilità e controllo dei costi. La domanda di cloud computing è in crescita vertiginosa perché le aziende sono consapevoli del fatto che occorre fornire servizi IT innovativi cercando di contenere i costi di gestione. Il nuovo software di virtualizzazione IBM è disponibile come programma beta aperto e consente di realizzare rapidamente e poi di gestire in modo semplice un ambiente cloud. Il software si caratterizza per le caratteristiche delle funzioni di provisioning e di scheduling dinamico dei server. Oltre alla velocità, esso è dotato di un potente sistema di "gestione immagini". IBM ha poi annunciato le nuove funzionalità di Tivoli Provisioning Manager 7.2 per aiutare le organizzazioni a gestire meglio e con maggior facilità le risorse di calcolo virtuali, automatizzando le attività di provisioning di data center.

Il nuovo software consente di rilasciare rapidamente le immagini per fornire applicazioni ad alto valore, mentre il provisioning automatizzato aiuta a controllare lo sviluppo disordinato delle immagini di sistema, riducendo i costi e ottimizzando le risorse. Altre tecnologie presentate forniscono una piattaforma di gestione centralizzata per ambienti cloud ibridi, sia per il rilascio on-premise che off-premise. La strategia di integrazione cloud di IBM consente ai clienti di semplificare, centralizzare e rendere sicuro l'uso di cloud pubblici e privati ibridi. Le nuove tecnologie estendono le funzionalità di gestione servizi, quali governance, monitoraggio e sicurezza, tra le risorse fisiche e virtualizzate nei cloud, nonché nelle infrastrutture fisiche tradizionali. Un'altra innovazione proposta all'evento americano è quella di IBM Tivoli Storage Manager for Virtual Environments: si integra ed espande le proprie funzionalità per soddisfare le esigenze di backup e recovery, protezione database e applicazioni online, disaster recovery, riduzione dei dati archiviati, gestione degli spazi, archiviazione e recupero.

www.ibm.com


Tag:   IBM,   cloud computing,   informatica,  

pagina precedente