Applicazioni e soluzioni

Application Case

Gestione degli accessi contactless con NFC per PosteMobile

07/12/2015

Stato di fatto ed esigenze del committente

Gli smartphone ormai sono entrati sempre di più a far parte della nostra vita e sono utilizzati per le funzionalità più disparate, tanto che non se ne può più fare a meno e anche la tecnologia NFC (Near Field Communication) è sempre più diffusa e presente in quasi tutti i telefoni di nuova generazione estendendone le funzioni ed i servizi erogabili. Attraverso la tecnologia NFC è possibile, infatti, interagire con i dispositivi e lettori di riconoscimento, con i sistemi di pagamento, con i sistemi di controllo biglietti dei mezzi di trasporto, e con tanti altri sistemi, per erogare funzionalità e servizi in modalità contactless, in modo sicuro grazie alle tecniche di cifratura della comunicazione e memorizzazione dei dati basate sugli standard bancari e e certificati dalle principali organizzazioni internazionali.

PosteMobile, l’operatore di telefonia mobile di Poste Italiane che già offre a circa 3 milioni di clienti i suoi mobile financial services ad elevata sicurezza e la cui tecnologia basata sull’accesso a sistemi e piattaforme bancarie è stata brevettata dall’EPO (European Patent Office), ha integrato - insieme a Kaba - la tecnologia NFC nel sistema di controllo accessi Kaba exos 9300 utilizzato in azienda per l’accesso e la rilevazione presenze, attraverso l’implementazione diretta delle applicazioni di emulazione Mifare, Desfire e Legic Advant  nel secure element della SIM.

La tecnologia messa in campo


Kaba, in collaborazione con PosteMobile, ha quindi realizzato un'innovativa soluzione per la gestione degli accessi contactless mediante la tecnologia NFC (Near Field Communication). Grazie all’integrazione della suite di sistemi e terminali contactless di Kaba, online e offline, con le SIM NFC di nuova generazione di PosteMobile, è ora possibile utilizzare il telefono mobile NFC per abilitare l’accesso, la rilevazione presenze e la fruizione del servizio mensa agli utenti aziendali, così come abilitare controlli di identità e diritti di autorizzazione necessari in contesti di elevata sicurezza.

 

I dati del singolo utente, al sicuro all’interno della SIM, consentono l’utilizzo dello smartphone come tradizionale media di identificazione (badge), sfruttando il chip e l’antenna del telefono come canale di comunicazione con l’area dedicata (Security Domain) riservata in modo esclusivo al servizio, il tutto in totale sicurezza. La soluzione si completa con l’App realizzata da PosteMobile per rendere agevole all’utente la gestione e la selezione delle diverse carte contactless emulate nella SIM, al fine di abilitare la corretta tecnologia NFC sul telefono e rispondere in modo appropriato e coerente alle richieste del sistema di controllo accesso.

 

Nel dettaglio, il sistema di controllo accessi integrato Kaba exos 9300, completo di modulo CardLink, gestisce e controlla i varchi interni della sede di PosteMobile attraverso gli Access Manager Kaba ed i dispositivi di campo -  quali terminali e lettori, oltre ai componenti stand alone (cilindri digitali e maniglie elettroniche) - ed è fruibile attraverso il cellulare via NFC con tecnologia Mifare. Le performance della soluzione con la SIM NFC di PosteMobile e i dispositivi Kaba sono equivalenti a quelle ottenute mediante l’uso di tessere contactless native e con chip dedicato utilizzando lo smartphone in modalità di lettura e scrittura dati. La SIM NFC inoltre, grazie al canale trasmissivo abilitato dalla connessione dati 3G, consente di dotare la soluzione di funzionalità di aggiornamento da remoto mediante la trasmissione dei diritti di accesso, utilizzando la connessione verso la funzione CardLink, creando così un’integrazione di componenti stand alone per formare un network virtuale.

 

La soluzione permette quindi anche di distribuire diritti temporanei di accesso ad aree riservate che sono dotate di dispositivi non direttamente connessi al sistema centrale di gestione Kaba exos 9300. Il sistema di Rilevazione Presenze è basato sui terminali di nuova generazione B-web 93 20 Mifare, con una configurazione che rende il servizio e la gestione delle causali di assenza semplice e intuitivo. La timbratura eseguita via NFC, attraverso il telefono, viene raccolta ed inviata al sistema ERP di PosteMobile.

Vantaggi del breve e medio periodo

Utilizzando questa soluzione, già oggi tutti i dipendenti PosteMobile possono accedere agli uffici dove sono installate le tecnologie Kaba basate su Legic Advant, che controllano gli accessi semplicemente attivando la tessera specifica, Legic advant, nel wallet digitale tramite l’apposita App. I dipendenti PosteMobile accedono quindi alle proprie specifiche aree riservate attraverso  dispositivi, ugualmente forniti da Kaba, ma basati su tecnologia Mifare, sempre utilizzando i propri telefoni NFC, scegliendo l’opportuna tessera Mifare dal portafoglio a disposizione nel dispositivo mobile. Grazie a questa sinergia Kaba – PosteMobile e in particolare alla specifica app Wallet di quest’ultima, si è quindi ottenuta la “virtualizzazione” di tutti i tipi di tessera necessarie ai dipendenti PosteMobile sia per il Controllo Accessi, sia per la Rilevazione Presenze, sia per la fruizione del servizio mensa.

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.kaba.it


Tag:   Kaba,   sicurezza,   controllo accessi,   NFC,  

pagina precedente