Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Sicurezza perimetrale evoluta a sistema radar

12/08/2015

Il Radar AdvanceGuard è una tecnologia estremamente innovativa per la sicurezza perimetrale, distribuita in esclusiva per l’Italia da Crisma Security, società specializzata nella protezione di siti ad elevata criticità. Rispetto ai sistemi di sicurezza perimetrale tradizionali, che si concentrano solo lungo il perimetro, AdvanceGuard è in grado di fornire informazioni dettagliate sulla posizione ed il numero degli intrusi, sia in prossimità del perimetro, sia nelle aree interne del sito con la possibilità di verificare il percorso esatto effettuato dall’intruso, facilitando l’intervento degli operatori della Security. Gli intrusi non hanno possibilità di sfuggire al rilevamento del radar perché l’intera area del sito viene monitorata, non solo la linea di perimetro.

Il Radar AdvanceGuard rileva una persona fino ad 1Km di distanza, con una capacità di scansione a 360° ed affidabilità estremamente elevata in qualsiasi condizione ambientale (pioggia, neve, nebbia), in qualsiasi condizione di illuminazione (giorno e notte), con un numero di falsi allarmi estremamente limitato e senza la necessità di continui interventi di manutenzione. Grazie alla funzionalità di Early Detection, il radar è in grado di rilevare anche la presenza di un tentativo di intrusione prima che questa avvenga, già al di fuori del perimetro del sito, consentendo un intervento tempestivo degli operatori della Security. Inoltre, con la funzionalità di controllo automatico di telecamere PTZ, appena il radar rileva l’intruso, il sistema effettua un puntamento automatico della telecamera verso il target, consentendo agli operatori di visualizzare in tempo reale le attività dell’intruso. AdvanceGuard supera quindi brillantemente tutti i problemi tipici dei sistemi di protezione perimetrale tradizionali e rappresenta la soluzione ideale per le aziende che non sono più disposte a subire danni da intrusioni esterne.

Caratteristiche tecniche

Radar AdvanceGuard è costituita da due elementi principali: Sensori radar e Software Witness.
I sensori Radar effettuano un ciclo di campionamento al secondo (frequenza di 1Hz) a 360° della zona circostante, utilizzando un sistema di scansione ad onde millimetriche sulla banda di frequenza di 76-77Ghz, con una potenza estremamente bassa (circa 10mW). I range di rilevamento variano da un minimo di 200m (AGS200) fino ad un massimo di 1000m per le persone e 1454m per i veicoli (AGS1600). La tabella 1 riepiloga i range di rilevamento delle varie tipologie di sensori radar. Da notare che il suffisso X nella sigla del radar viene utilizzato per distinguere i modelli che possono essere installati ad un'altezza da terra che può arrivare fino 10m, caratteristica utile per installazioni dove ci sono ostacoli o discontinuità nell’orografia dell’area da controllare.

Tutti i radar hanno un grado di protezione IP67, in modo da consentirne l’installazione anche in condizioni ambientali particolarmente avverse, e sono in grado di lavorare in range di temperatura che vanno da -20° a +60°C. Le informazioni provenienti dai sensori radar relative ai target individuati vengono inviate ad un software di analisi intelligente denominato Witness, tale software consente il controllo dell’intero sistema attraverso l’utilizzo di 5 moduli funzionali: Bloodhound (modulo di elaborazione dei dati di base provenienti dai radar per l’estrazione e l’identificazione delle tracce che indicano la presenza di un target all’interno dell’area di rilevamento); Piccadilly (database centrale del sistema, all’interno del quale vengono memorizzate tutte le informazioni di configurazione del sistema, delle aree di allarme, delle regole di allarme, dei target rilevati e degli allarmi generati); Canary (modulo per l’interfacciamento di Witness con sistemi di terze parti, sia per l’invio degli allarmi, sia per la ricezione di comandi da sistemi esterni (richiede una licenza software aggiuntiva); Observer (modulo per la verifica periodica del funzionamento dei vari sensori radar attraverso dei check periodici ad intervalli di tempo configurabili); Sentinel (interfaccia utente del sistema attraverso la quale gli operatori di sicurezza possono vedere in tempo reale le informazioni di tracking dei target che si trovano all’interno delle aree monitorate e dei relativi allarmi generati (richiede una licenza software aggiuntiva); Cyclops (modulo che consente l’interfacciamento del sistema radar con delle telecamere PTZ per l’inseguimento automatico dei target rilevati all’interno delle aree monitorate).

Attraverso il software Witness è possibile definire le policy di sicurezza da applicare per la protezione del sito attraverso l’utilizzo di uno o più sensori radar, che nel loro insieme creano un’area di copertura di sicurezza sulle aree critiche da sottoporre a monitoraggio per il rilevamento di situazioni anomale, critiche o di intrusione.

 


www.crismasecurity.it

 



pagina precedente